Mercoledý 28 Luglio04:17:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Questa sera Teatro Non Terapia

Spettacoli San Mauro Pascoli | 09:05 - 03 Agosto 2009 Questa sera Teatro Non Terapia

Il teatro come scuola di vita, per abbattere le barriere di qualsiasi tipo. È la nuova sfida de “Il Giardino della poesia” che questa sera (ore 21,15 – ingresso libero) propone a Casa Pascoli lo spettacolo “Il Calapranzi” di Harold Pinter. Protagonisti della serata Yuri Soldati, portatore di sindrome di down, Matteo Mariliani, Giulio Stracciati e Mario Ramunni (alle musiche), Orlando Caponetto (video), per la regia di Irene Stracciati.
Yuri Soldati, danzatore e attore con sindrome di Down, inizia il suo percorso artistico quattro anni fa all’interno del progetto Non-terapia/le abilità negate ideato e condotto da Irene Stracciati. Il progetto consiste nel proporre a persone con disabilità psichica la possibilità di avvicinarsi alla danza e al teatro, di studiare e individuare i possibili talenti: imparare e diventare professionisti nel campo dello spettacolo. Le persone con sindrome di Down o altri handicap mentali non hanno mai la possibilità di fare qualcosa che non contenga la parola terapia. Viene esclusa a priori la possibilità della qualità.
Yuri Soldati, ma anche altri giovani artisti che fanno parte del progetto, sono la dimostrazione vivente che questo è sbagliato. Che la persona disabile psichica, in particolare la persona Down, non solo è in grado di apprendere e di studiare ma può diventare un professionista. Yuri Soldati, oltre a lavorare come danzatore e attore, assunto con regolare contratto a tempo indeterminato, è assistente di Irene Stracciati nei corsi di formazione di propedeutica alla danza con bambini dai quattro ai sei anni.
Lo spettacolo della serata. Ben e Gus sono due killer professionisti, assoldati da una misteriosa organizzazione criminale che comunica con loro in modo oscuro. Il loro lavoro è quello di uccidere la vittima indicata, di cui entrambi ignorano l’identità. E con ogni probabilità l’identità della vittima li sorprenderà. Chiusi in una stanza, i due killer attendono che la porta si apra: ma chi entrerà dalla porta? Gus è tormentato dai rimorsi di coscienza, leggermente tonto, quasi buono; Ben invece reagisce ai segni di cedimento del proprio collega diventando autoritario nei suoi confronti, rabbioso, cinico. Le istruzioni che i due ricevono sono apparentemente prive di significato, e loro diventano sempre più irritabili e comici involontari, vittime della propria inquietudine e paura.
Qualcosa di inaspettato e terribile per entrambi sta per succedere.
Gli altri protagonisti.
Matteo Marliani, classe ’77, cantante leader del gruppo “I Praticabili”, vincitore dei T-Rumors 2009, autore e compositore di oltre cinquanta canzoni; fonico diplomato alla School of Audio Ingeneering di Milano. Si avvicina al teatro debuttando come attore proprio in questo Calapranzi, nel 2008.
Irene Stracciati, danzatrice e coreografa. Produce e rappresenta i propri spettacoli a livello nazionale da circa dieci anni. Collabora con Pamela Villoresi , Stefano Cocco Cantini, Giulio Stracciati. Da due anni è assistente alla regia di Virgilio Sieni : è docente dell’Accademia sull’arte del Gesto, ideata e diretta da quest’ultimo. Si occupa di formazione professionale di danzatori classici; tiene laboratori in tutta Italia promuovendo il suo lavoro per la formazione e l’integrazione di artisti disabili.

< Articolo precedente Articolo successivo >