Marted́ 22 Settembre04:04:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Prostituzione:sequestro stabile, indagato proprietario

Cronaca Rimini | 12:44 - 31 Luglio 2008 Prostituzione:sequestro stabile, indagato proprietario

I carabinieri di Rimini hanno sequestrato un intero stabile, con nove appartamenti, nell' ambito di un'operazione contro la prostituzione. Il decreto di sequestro preventivo, emesso dal Gip di Rimini Casadei, è stato eseguito la scorsa notte alle 4.30 nei confronti di sei appartamenti (altri tre sono stati sequestrati per iniziativa della polizia giudiziaria), in un immobile di via Faenza, intestati a un riminese di 66 anni. Il provvedimento è stato emesso su richiesta del Pm Paolo Gengarelli in seguito alle indagini del team antiprostituzione dell'Arma. Il proprietario degli alloggi è stato indagato per favoreggiamento della prostituzione anche di donne extracomunitarie, per aver concesso loro in locazione gli appartamenti a lui intestati, sapendo l'attività che vi si svolgeva, con contratti d'affitto stipulati 'in nero' e non comunicando la 'cessione fabbricato' all'autorità di pubblica sicurezza. Deve rispondere anche di aver favorito la permanenza sul territorio nazionale di extracomunitarie, in violazione delle norme sull'immigrazione, per "trarre un ingiusto profitto dalla condizione di illegalità delle straniere". L'operazione ha portato all'identificazione di 11 prostitute romene, brasiliane, cinesi, e di un trans italiano, tutte persone regolari in Italia.