Marted́ 22 Settembre22:37:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Prostituzione: Berselli a Maroni, ora circolare anti-lucciole

Cronaca Emilia Romagna | 12:33 - 05 Agosto 2008 Prostituzione: Berselli a Maroni, ora circolare anti-lucciole

La decisione del questore di Rimini di estendere anche alle prostitute la normativa sui soggetti pericolosi, potrebbe venire applicata in tutta Italia attraverso una circolare del ministero dell'Interno. A proporlo è il presidente della commissione Giustizia del Senato Filippo Berselli, che oggi ha incontrato il prefetto e il vicequestore di Bologna, per sentire quale fosse la loro disponibilità sull'argomento. "Da parte del prefetto e del vicequestore vicario di Bologna - racconta Berselli - ho avuto il massimo interessamento ad estendere la normativa in senso anti-lucciole, così come ha fatto il questore di Rimini. Ora, in giornata, conto di sentirmi con il ministro dell'Interno Roberto Maroni, per chiedergli di diramare una circolare a tutti i questori". "E' chiaro - prosegue il senatore del Pdl - che la circolare non avrà un effetto obbligatorio, ma sarà di fatto una disposizione ai questori, affinché valutino ciò che ha fatto il questore di Rimini per applicarlo poi sul proprio territorio".  "Ciò che ha fatto il questore di Rimini - sottolinea Berselli - è giuridicamente inattaccabile, ma per evitare
un'applicazione della normativa a macchia di leopardo, sarebbe bene che intervenisse una circolare del Viminale. Poi, evidentemente, spetterà ad ogni questore valutare la situazione, ma, forti dei risultati raggiunti a Rimini, dove la prostituzione si è dimezzata soltanto nel giro di un mese, confido che verrà applicata, in  breve, a livello nazionale ".  La norma relativa ai soggetti socialmente pericolosi, prevede il loro allontanamento con il foglio di via obbligatorio e, in caso di stranieri, il rimpatrio obbligatorio. E' anche prevista una condanna fino a sei mesi di carcere.