Giovedý 20 Febbraio15:14:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Prosegue la rassegna di cinema itinerante ‘A’marena’

Spettacoli Rimini | 13:51 - 19 Luglio 2007

Venerdì 20 luglio Miramare si trasforma nel teatro della deliziosa ‘fiaba didattica’ di “Azur e Asmar”, lungometraggio animato del francese (di origine africana) Michel Ocelot, proiettato alle 21.30 sulla spiaggia di Riminiterme Bluegarden nell’ambito della rassegna di cinema itinerante ‘A’marena’.Ocelot tenta di far comprendere, attraverso il linguaggio poetico della fiaba, la necessità del dialogo tra civiltà al posto del loro scontro, partendo proprio da una terra di suq, minareti e palazzi che rimanda inevitabilmente alla Baghdad di Shaharazàd e delle Mille e una notte. Questa consapevolezza si rivela mediante l’esperienza di viaggio di Azur, obbligato a fingersi cieco perché in alcuni paesi, con una sorta di razzismo alla rovescia, gli occhi azzurri sono portatori di sventura e dunque vivendo sulla propria pelle l’esperienza di essere esclusi perché diversi, invece che giudicati senza pregiudizi per i propri talenti.La pellicola stupisce per la bellezza dei colori, di giardini, costumi, cieli e palme, per i particolari curati fino all’ossessione, il regista è riuscito infatti a mescolare abilmente le atmosfere dell’animazione tradizionale con le capacità di movimento amplissime, rese possibili dalle moderne tecniche tridimensionali del computer. Incantevole per le immagini, dal tratto pittorico e ricco di gags e trovate, ovattato in un clima irreale di personaggi fantastici e incantesimi, il film insegna che l’unione fa la forza e che le barriere della razza e della religione sono come veli posti davanti agli occhi di chi non vuole vedere l’armonia possibile tra i popoli. Un messaggio, ed un film, adatto a grandi e piccini.