Martedì 25 Gennaio23:32:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Per 800 festival, Saludecio mette in mostra i suoi tesori

Spettacoli Saludecio | 13:59 - 30 Luglio 2009 Per 800 festival, Saludecio mette in mostra i suoi tesori

Per tutte le serate di 800 Festival l’antico borgo di Saludecio metterà in mostra tutti i suoi tesori: per la mostra su Garibaldi, il Museo di Saludecio e del Beato Amato e la Chiesa Parrocchiale è prevista un’apertura straordinaria, mentre verranno illuminati gli splendidi Murales dedicati alle invenzioni dell’800. Tanti motivi in più, dunque, per visitare una delle più suggestive rievocazioni del “secolo lungo” in una location d’eccezione.

A fare gli straordinari sarà in primis la mostra dedicata a Giuseppe Garibaldi. Dal 6 al 9 agosto, infatti, l’esposizione intitolata “Garibaldi, un mito da riscopre – La collezione Ottaviani”, aprirà le sue teche dalle ore 21.00 alle ore 23.30. La mostra, che in futuro potrebbe diventare un museo risorgimentale a tutti gli effetti, ha riaperto quest’anno i battenti con tantissime novità. Le sale della già corposa esposizione sono state arricchite da nuovi reperti e da documenti storici originali. L’operazione di rinnovamento - consentita grazie agli oggetti acquisiti dal collezionista saludecese Michele Ottaviani - ha permesso alla curatrice Sabina Casa di operare alcune sostituzioni importanti rendendo così la mostra ancor più prestigiosa e interessante dal punto di vista storico.

Apertura straordinaria anche per la Chiesa Parrocchiale di San Biagio e l’annesso museo dedicato al Beato Amato Ronconi. Di eccezionale valore documentario e artistico, esso raccoglie un ricco patrimonio di ex-voto, suppellettili, paramenti, arredi e dipinti raccolti nei secoli intorno al culto del Beato. Nel complesso chiesa-santuario-museo si trova anche una vera e propria pinacoteca, tra cui spiccano due tele del Cagnacci.

Da non dimenticare inoltre la tradizione saludecese dei murales, opere pittoriche dipinte ogni estate in occasione di 800 Festival sui muri delle case del Borgo Un originale percorso en plain air di cinquanta opere che si snoda fra vicoli e piazzette del centro storico alla scoperta delle Invenzioni dell’800, da quelle più note ed importanti (cinema, fotografia, radio, telefono, lampadina, ecc.) e quelle più curiose (fumetto, ecologia, lametta, carta igienica, ecc.). Per queste preziose caratteristiche, Saludecio oggi è uno degli elementi di spicco di AssIPaD (Associazione Italiana Paesi Dipinti) e di Res Tipica – Associazioni Nazionali delle Città d’ Identità.

< Articolo precedente Articolo successivo >