Marted 22 Gennaio18:47:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Pechino 2008: CNR, smog oltre limiti in città cinesi

Ambiente Rimini | 20:53 - 07 Novembre 2007 Pechino 2008: CNR, smog oltre limiti in città cinesi

Potrebbero essere lo smog, troppo elevato in tutte le principali metropoli, insieme alle piogge acide che colpiscono il 38% delle città cinesi, a soffocare i Giochi olimpici del 2008. E non è solo colpa del traffico, ma anche delle emissioni legate all'uso della fonte energetica del carbone e al boom dell'industria edilizia. A rilevarlo Ivo Allegrini, direttore dell'Istituto sull'inquinamento atmosferico (Iia-Cnr) di Monterotondo (Roma), che ha presentato il quadro nel corso del convegno "Assistenza e cooperazione ai Paesi in via di sviluppo nella lotta all'inquinamento atmosferico" alla manifestazione Ecomondo di Rimini. "Le concentrazioni di particolato (polveri totali sospese e Pm10), ossidi di azoto e zolfo sono, per la maggior parte dell'anno e in molte città, più alti degli standard relativi - ha detto Allegrini - e principalmente questo inquinamento è antecedente alla rapida motorizzazione degli ultimi 15 anni e riconducibile alla combustione del carbone, la principale fonte di energia del Paese (circa il 74% nel 2006)". Inoltre, spiega l'esperto del Cnr "le emissioni di anidride solforosa (SO2) hanno subito un incremento a partire dal 2002, come conseguenza del boom dell' industria edilizia, giungendo nel 2005 a oltre 20 milioni di tonnellate (12% in più rispetto al 1997)". Diversi gli accordi e i piani d'azione per limitare l' inquinamento industriale. E qualche miglioramento c'é stato ma servirà a poco se non si riuscirà a gestire la crescente motorizzazione, con mille auto in più al giorno nella sola Pechino. In ogni caso cresce l'attenzione sul fenomeno: dal 1998 al 2005 sono stati installati circa 910 sistemi di monitoraggio in oltre 240 città