Marted́ 27 Luglio17:36:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Pasqua: scuole chiuse, si parte per mini vacanza

Turismo Nazionale | 23:15 - 19 Marzo 2008 Pasqua: scuole chiuse, si parte per mini vacanza

Sette milioni di italiani al via per l'esodo delle vacanze di Pasqua: complice la chiusura delle scuole comincia il piccolo ponte di Pasqua che per molti finirà lo stesso Lunedì dell'Angelo o, per i più fortunati, avrà una coda fino a martedì. Su tutti, però, incombe l'incertezza del tempo che dividerà l'Italia in due, con bel tempo a nord-ovest e sulla fascia adriatica, mentre piogge e vento insisteranno al centro-sud. L' Osservatorio di Milano ha analizzato come si comporteranno i 7 milioni di italiani in movimento per l' esodo pasquale: questi 5 milioni effettueranno una un ponte lungo da venerdì a Pasquetta compresi. Per due milioni, invece, c'è una vacanza di 7 o 10 giorni che coincide o a volte supera il periodo di chiusura delle scuole. Secondo l' Osservatorio, secondo il quale le città dalle quali si registrano le partenze più consistenti sono Roma, con 400.000 partenze, Milano con 250.000, Torino 100.000, Bologna e Genova con 60.000. Degli italiani in partenza, secondo Federalberghi, l'85% resterà in Italia: il mare, per loro, resta la meta preferita, ma crescono le località d'arte, che toccano il 15% delle preferenze. Ognuno di loro spenderà mediamente 387 euroe, fra trasporti, cibo, alloggio e divertimenti (cuirca 20 euro in più a testa rispetto all'anno precedente) generando un giro d'affari di 2,7 miliardi. Quanto alla mobilità sono stati stimati in oltre 12 milioni i veicoli in viaggio per le vacanze pasquali sulla rete di Autostrade per l'Italia. Partenze e rientri saranno concentrati tra giovedì 20 e martedì 25 marzo. Per l'occasione sono stati rimossi i cantieri (ad eccezione di quelli di lunga durata) e potenziati i servizi di assistenza: sull'esodo pasquale veglieranno 1.700 agenti della Polizia Stradale. Saranno invece oltre due milioni, secondo le stime di Ferrovie dello Stato, i viaggiatori che sceglieranno di spostarsi in treno durante le prossime festività pasquali. Più passeggeri rispetto al passato, secondo Ferrovie dello Stato, complice il 'caro benzina'. In previsione di questo flusso straordinario le Ferrovie dello Stato hanno predisposto un piano di potenziamento dell'offerta, con 30mila posti aggiuntivi distribuiti su 60 convogli speciali, che si sommano ai circa 500 treni nazionali giornalieri.

< Articolo precedente Articolo successivo >