Martedý 22 Settembre07:44:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Parto gemellare con vitrificazione ovociti.

Sanità Rimini | 09:58 - 24 Luglio 2008 Parto gemellare con vitrificazione ovociti.

Primo parto gemellare da fecondazione assistita a Rimini, con una nuova tecnica di congelamento degli ovociti detta vitrificazione. Il parto è avvenuto all'ospedale di Pesaro, con la nascita di due bimbi, e la tecnica è stata eseguita all'Unità Operativa di Fisiopatologia della Riproduzione Umana dell'Ospedale 'Cervesi' di Cattolica, guidata dal professor Carlo Bulletti.
Da circa due anni al 'Cervesi' viene utilizzata, nei casi ritenuti opportuni, questa nuova tecnica che consente di conservare meglio gli ovociti, quando non è possibile procedere immediatamente alla fecondazione. Il che aumenta le possibilità di successo dei cicli di fecondazione assistita. Con questa nuova tecnica sono nati venti bambini in tutta Italia. Per sette di questi la tecnica di vitrificazione era stata fatta al 'Cervesi'. E tra questi sette ci sono anche i due gemellini (i primi) nati a Pesaro da ovulo vetrificato.   "Questa nuova tecnica è molto promettente - spiega il prof. Bulletti, che guida l'Unità Operativa di Fisiopatologia della Riproduzione dell'Ausl di Rimini - e consente di avere risultati assai migliori. Risultati che siamo in grado di conseguire grazie al continuo aggiornamento dei nostri operatori e al mantenimento di politiche di eccellenza da parte dell'Azienda".