Sabato 26 Settembre19:29:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Nervegna, no aiuti pubblici per moschea Forlì

Attualità Forlì | 15:05 - 20 Agosto 2008

"Nessuna agevolazione pubblica in termini di sgravi fiscali o sovvenzioni o peggio ancora permessi edilizi e deroghe urbanistiche. Altrimenti la materia non sarebbe più di mera pertinenza politica, bensì giuridica e penale. E anche questa volta la magistratura sarà chiamata ad andare sino in fondo". Con queste parole Antonio Nervegna, capogruppo in consiglio comunale a Forlì e consigliere regionale di Forza Italia-Pdl, invita la giunta di centrosinistra a non concedere il via libera al cambio di destinazione d'uso di un capannone agricolo che la comunità islamica vorrebbe trasformare in moschea. La sua opposizione - spiega in una nota - è motivata dalla preoccupazione "per il forte rischio che potrebbe derivare dalla nascita di questo maxi centro di aggregazione islamica nella città di Forlì"."La recentissima operazione della Digos che, fra Faenza, Imola e Bologna ha portato all'arresto di sei stranieri di origine magrebina accusati di far parte di una cellula terroristica islamica internazionale - sottolinea - dovrebbe aprire gli occhi agli amministratori di centrosinistra, che invece continuano a minimizzare e a diffondere messaggi di falso buonismo".