Martedý 24 Novembre19:31:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Multe per telefoni e reggiseni, ma gli schiamazzi ?

Cronaca Riccione | 13:13 - 11 Agosto 2009 Multe per telefoni e reggiseni, ma gli schiamazzi ?

Riceviamo e pubblichiamo comunicato:

Multe e reggiseno , l’abbinamento sicuramente interessante dal punto di vista ormonale, in realtà è la prova, se ce ne fosse bisogno, dell’esasperazione dei turisti  e della assoluta inutilità della persecuzione voluta da molte amministrazioni dei luoghi delle vacanze. L’esempio di Riccione, secondo Telefono Blu Consumatori, è solo la punta dell’iceberg  di una scelta profondamente sbagliata, che senso ha infatti, fare multe per cose di poco valore, inimicandosi il turista i suoi amici e quindi un passaparola che sicuramente inciderà sull’economia del turismo. Purtroppo secondo le stime di Telefono Blu in Italia  le multe in estate nell’80% dei casi non centra nulla con la sicurezza, spesso sono banali divieti di sosta, a fronte di una crescita esponenziale di strisce blu che ledono sempre di piu’ il diritto dei cittadini che pagando le tasse dovrebbero poter meglio usufruire delle strade. Nel caso di Riccione Telefono Blu lancia un appello all’amministrazione perché la polizia municipale venga utilizzata per servizi piu’ importanti come la sicurezza dei cittadini, contro ubriachi e schiamazzanti. Tanto per fare un esempio , lancia l’idea invocata da tanti negli anni, di un presidio notturno lungo il celebre viale Ceccarini, meta fra le 2 e le 5 di mattina di ubriachi  urlanti e quant'altro. Meglio secondo l’associazione dei consumatori usare la polizia per l’ordine pubblico che perdere soldi di turisti. Altrimenti meglio le ronde del turista.

Ufficio stampa Telefono Blu