Venerdý 27 Novembre04:32:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Meno consumo dell'acqua a Rimini

Ambiente Rimini | 14:18 - 11 Agosto 2009 Meno consumo dell'acqua a Rimini

Il consumo pro-capite di acqua per uso domestico (come media per i 111 comuni capoluogo) nel 2008 é di 68,4 metri cubi, con una diminuzione dell'1,9% rispetto all'anno prima. Continua così la diminuzione dei consumi di acqua degli ultimi anni a conferma di una maggiore attenzione per la risorsa idrica. Sono questi i risultati della rilevazione dell'Istat sugli indicatori ambientali urbani. Nel 2008, segnala l'Istat, sono "appena 27 i comuni su 111 con un livello di consumo pro-capite di acqua superiore alla media". Per 10 di questi c'é anche una modesta crescita rispetto al 2007: Mantova (più 4,4%), Pescara (più 2,1%), Brescia (più 1,4%) e Cosenza (più 1,2%). Nell'ultimo anno diminuiscono i consumi d'acqua, in particolare in 74 comuni. E' Agrigento il comune con il consumo pro-capite di acqua più basso (35,6 metri cubi per abitante) e Massa è il comune con il consumo più alto (91,2 metri cubi per abitante). Le diminuzioni più evidenti si rilevano a Cuneo (meno 14,3%), Pesaro (meno 11,2%) e Verbania (meno 8,7%), mentre gli incrementi maggiori sono a Arezzo (13,4% ), Caserta (9,0%) e Campobasso (6,5%). Sotto la media si collocano i consumi di Verona, Venezia, Bologna, Firenze, Napoli, Bari e Palermo, mentre quelli di Roma (86,5 metri cubi per abitante), Torino, Milano, Genova e Catania sono al di sopra. Per quanto riguarda gli impianti di depurazione delle acque reflue urbane il servizio è pressoché invariato all'87,7% nel 2008. I comuni che hanno migliorato la copertura nell'ultimo anno sono 11: Belluno, Udine, La Spezia, Forlì, Rimini, Lucca, Ancona, Campobasso, Benevento, Trapani (con un incremento del 12,7%) e Siracusa. Soprattutto al sud ancora si verificano interruzioni del servizio idrico.