Luned́ 21 Settembre19:07:52
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Mare Adriatico: eutrofia ridosso delta del Po

Ambiente Emilia Romagna | 16:20 - 19 Agosto 2008

Lo stato qualitativo dell'ambiente marino costiero presenta una situazione caratterizzata in generale da livelli di biomassa microalgale medio-bassi, ad eccezione della zona a ridosso del delta del fiume Po dove, al contrario, raggiunge valori alti; in quest'area, interessata direttamente dagli apporti del bacino padano, come attestato dalla diminuzione della salinità, si riscontra una condizione di eutrofia e di conseguente scarsa trasparenza. Lo rileva l'ultimo bollettino redatto dai tecnici del battello oceanografico Daphne-Arpa sullo stato di salute dell'Adriatico. Nella parte meridionale della costa emiliano-romagnola la biomassa microalgale è invece bassa, con valori di clorofilla inferiori a 3 mg/l, attestando lo stato ambientale dell' ecosistema su valori di 'Buono/Elevato'. I controlli dell' ossigeno disciolto evidenziano per le acque di fondo casi di ipossia/anossia localizzati nella zona settentrionale e centrale della costa. La temperatura delle acque superficiali registra una diminuzione di almeno un grado rispetto al monitoraggio della settimana precedente lungo tutta la fascia costiera. Arpa segnala l'elevata trasparenza delle acque nella zona meridionale della costa verso il largo, con visibilità superiore a 10 metri. Nella zona che si estende dal porto canale di Cesenatico fino a Pinarella di Cervia, lungo la fascia prettamente costiera (0-300 metri), è stata notata la ricomparsa della fioritura microalgale sostenuta dalla Raphidoficea Fibrocapsa japonica, che si manifesta con colorazioni rosso-mattone delle acque superficiali e forte riduzione della trasparenza, in particolare nelle ore pomeridiane.