Sabato 06 Marzo03:26:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Lotta alla tratta e alla prostituzione

Attualità Rimini | 09:11 - 16 Gennaio 2008 Lotta alla tratta e alla prostituzione

L'Associazione Papa Giovanni XXIII, fondata da don Oreste Benzi, da sempre impegnata nella lotta alla tratta di esseri umani connessa alla prostituzione, chiede un "forte segno dal nostro Governo, dal Presidente della Repubblica, dal Ministro dell'Interno Amato": la ratifica della Convenzione del Consiglio d'Europa sulla lotta contro la tratta che all'articolo 19 prevede che i Paesi adottino misure legislative per il contrasto allo sfruttamento della prostituzione, comprendendo la punizione del cliente. "E' urgente e necessario arrivare a fermare la domanda, perché il cliente è il primo responsabile di questa orribile schiavitù", si legge in una nota firmata dal nuovo responsabile, Giovanni Paolo Ramonda. Dall'associazione arriva il plauso alle forze dell'ordine che hanno partecipato all'operazione 'Viola'. "Ha dimostrato che laddove la prostituzione è stata legalizzata il mercato della schiavitù ha continuato a prosperare", spiega. "I nostri parlamentari sembrava volessero andare in controtendenza proponendo la riapertura delle case chiuse e i centri della prostituzione - aggiunge polemico - legalizzando il meretricio e quindi facendo un grande favore ai criminali e a coloro per cui avviene tutto questo: i clienti. Il ministro Amato, mentre si compiace per l'operazione svolta, dovrebbe anche ammettere i fallimenti di quei paesi come l' Olanda, la Germania e il Regno Unito, dove la regolamentazione di corpi umani in vendita ha incrementato le attività criminali in un totale insuccesso legislativo". Ogni anno in Italia, spiega l'associazione, arrivano più di 50.000 donne nigeriane, di cui più della metà sono minorenni. La Giovanni XXIII accoglie attualmente nel programma di protezione sociale 320 ragazze schiavizzate per la prostituzione: 210 provengono dalla Nigeria (65%). Delle oltre 6.000 liberate dal 2000 ad oggi, più della metà erano nigeriane.

Servizio di Glauco Valentini

< Articolo precedente Articolo successivo >