Sabato 17 Aprile13:22:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

'La voce in ascolto' a Mondaino

Cultura Mondaino | 11:29 - 16 Giugno 2010

L’Arboreto - Teatro Dimora di Mondaino ospita dal 17 al 20 giugno il  laboratorio per attori e spettatori La voce in ascolto condotto da  Piergiorgio Giacchè e Silvia Pasello con la collaborazione di Bruna  Filippi, a seguito dell’Oratorio che si è tenuto il 1° settembre  2009, giorno del 72° compleanno di Carmelo Bene, a conclusione del  progetto BENE DETTO ideato e curato da Piergiorgio Giacchè. Il Laboratorio cercherà di trasmettere o almeno di evocare un’eredità  impossibile: quella di una “macchina attoriale” che è stata il trucco  e l’anima del più grande attore italiano del ventesimo secolo.  Irriproducibile e intrasferibile nella sua essenza e complessità – in  quanto corpo e opera di un attore scomparso e inimitabile anche in  vita – le parti tecnologiche e le regole essenziali di tale  “macchina” possono essere forse riproposte e riattraversate, sia pure  con le riduzioni e gli adattamenti dovuti all’imperizia dei curatori  e alla diversità dei partecipanti al Laboratorio. Si tratterà di un’avventura operativa e meditativa sia per gli uni  che per gli altri, condotta con un metodo e soprattutto con un merito  evidentemente lontano da quello originario e originale di Bene. La proposta consiste in quattro giorni di “prove” – condivise tra  curatori e partecipanti – sulla differenza tra il dire e l’essere  detto, sul cortocircuito tra “voce in ascolto” e “ascolto della  voce”, sulla essenzialità e l’efficacia di un modo di sentire il  testo e di sottomettersi al suono.La questione della “verticalità del  verso” sarà affrontata eguagliandola alla verticalità del corpo e  dell’atto del performer. Potrà essere preparata e inseguita con  esercizi pratici e con riflessioni teoriche ispirate all’esempio di  Carmelo Bene.

< Articolo precedente Articolo successivo >