Domenica 27 Settembre20:58:15
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La polizia di Rimini sospende la licenza a due internet point

Cronaca Rimini | 10:05 - 26 Luglio 2007 La polizia di Rimini sospende la licenza a due internet point

La divisione amministrativa della questura di Rimini ha disposto la chiusura di due internet point. Il primo, all'incrocio tra le vie Gambalunga e Martiri civili di guerra, gestito da un cinese e alla sua seconda forzata serrata, non potrà esercitare per un mese; 15 invece i giorni di revoca della licenza a un cittadino del Bangladesh che ha l'attività in via Graziani 21. Durante un controllo al gestore cinese (che lo scorso dicembre era stato brutalmente pestato da un gruppo di connazionali per motivi non ancora chiariti) la polizia ha scoperto che, nonostante la sanzione di inizio anno, continuava ad affittare postazioni Internet senza annotare sull'apposito registro, così come previsto dalla normativa antiterrorismo, nome e cognome dei navigatori. Al collega, invece, alla sua prima 'disavventura', l'Amministrativa contesta (sulla scorta di un accertamento eseguito da carabinieri e vigili urbani) di non aver comunicato ai propri uffici di aver sospeso temporaneamente l'attività per consentire il passaggio ad un altro gestore di telefonia.