Domenica 28 Febbraio23:28:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La pena è definitiva: si nasconde nella cuccia per evitare le manette

Cronaca Riccione | 10:06 - 21 Gennaio 2011 La pena è definitiva: si nasconde nella cuccia per evitare le manette

Gli è stata notificata la condanna definitiva a un anno, nove mesi e cinque giorni per un giro di carte di credito clonate, ha cercato così di sfuggire all'arresto nascondendosi nella veranda della sua abitazione riccionese accanto alla cuccia del cane. Domenico Masellis 43enne è stato arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione della Procura di Roma dai carabinieri di Riccione. L'uomo faceva parte di un'organizzazione che quattro anni fa venne sgominata dal gruppo antifalsificazione della Guardia di Finanza. I malviventi si introducevano furtivamente in esercizi commerciali modificando le apparecchiature bancomat in modo da clonare le carte di credito di chi ne usufruiva. Le carte venivano utilizzate per svariate spese oltre che in Italia, in Austria, Spagna e Francia e in otto mesi presi di mira almeno 16 punti commerciali tra Lazio, Abruzzo, Umbria, Toscana, Veneto ed Emilia Romagna.

< Articolo precedente Articolo successivo >