Sabato 24 Agosto22:45:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Istituto dal Comune "L'Assistente in famiglia"

Rimini | 10:32 - 30 Giugno 2009

Il Comune di Rimini (capodistretto area sociale Nord), in collaborazione con le associazioni di volontariato Madonna della Carità (Caritas diocesana di Rimini) e Arcobaleno, ha  attivato un progetto ‘L’assistente in famiglia’ destinato alle persone non autosufficienti, alle loro famiglie e, contemporaneamente, alle persone che se ne prendono cura, cioè alle assistenti familiari o caregivers.
Nato in ottemperanza alle direttive regionali nell’ ambito della programmazione sociosanitaria di zona per dare risposta a bisogni sempre più diffusi sul nostro territorio, il Servizio è fruibile attraverso un’attività di sportello dislocata nel Comune di Rimini, in vari punti del territorio, e nel Comune di Santarcangelo.
Il Servizio da un lato supporta l’anziano e la sua famiglia nella scelta di cura di mantenimento  a domicilio, fornendo orientamento, consulenza e assistenza per l’attuazione del contratto di lavoro domestico; supporto nelle procedure di avviamento e di interruzione del rapporto lavorativo e collegamento con la rete dei servizi del territorio rivolti agli anziani (Comuni, Ausl, Patronati, Associazioni) nonché aiuto alla costruzione di relazioni positive tra famiglia, assistito e assistente domiciliare. Mentre, dall’altro lato sostiene le assistenti familiari, offrendo loro informazioni su diritti e doveri in ambito di lavoro domestico e sulle norme dell’immigrazione; formazione e accrescimento delle competenze; occasioni d’incontro e condivisione; contrasto e prevenzione nelle situazioni di solitudine o di conflitto
Il progetto prevede, oltre al servizio di sportello sopradescritto, un’articolata offerta formativa per le assistenti familiari, curata dall’associazione Arcobaleno e concertata con l’Azienda USL, che spazia dai corsi di lingua italiana ed elementi di educazione civica, stireria e cucina fino a quelli per la qualificazione professionale anche attraverso la formazione flessibile e il tutoring,
Inoltre accanto al Punto di ascolto, volto in modo particolare a supportare l’assistito, verrà presto attivato nel territorio del Comune di Rimini, presso le sedi del Servizio di Via Farini e di Via Madonna della Scala, anche un punto di incontro per le assistenti. Nel frattempo si sta lavorando ad un altro obiettivo del progetto: semplificare i percorsi  per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, qualificando le funzioni dei soggetti che erogano servizi per il lavoro, in collaborazione con gli Enti Locali, le Organizzazioni del Volontariato e il Terzo Settore.