Mercoledì 12 Maggio20:44:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Incontro in Comune per il futuro del pastificio Ghigi

Attualità Morciano di Romagna | 13:25 - 08 Giugno 2010

Venerdì 4 giugno si è svolto presso il Comune di Morciano di Romagna un incontro tra il Sindaco Claudio Battazza e l’Assessore alle attività economiche Evi Giannei con alcuni esponenti della Confcommercio per discutere del futuro commerciale dell’ex Pastificio Ghigi.

Al tavolo erano seduti Luca Bonizzi in qualità di rappresentante provinciale per la Valconca, Luca Vannini presidente di Confcommercio Morciano, Alduino Di Angelo presidente Confcommercio della Provincia di Rimini e Monia Rossetti presidente dei giovani imprenditori Confcommercio.

L’Associazione, che è leader sul territorio morcianese, è dunque presente ai tavoli per fare in modo che il nuovo progetto “Ghigi” sia il più possibile compatibile con il commercio esistente.

“Il Sindaco Battazza ha spiegato con molta chiarezza che di tutta la superficie prevista (che l'attuale Amministrazione è riuscita a ridurre a 16.600 metri quadrati, rispetto ai 19000 inizialmente previsti) la parte commerciale sarà di soli 7500 metri quadrati, e che la metà di questi sarà occupata da un supermercato già presente sul territorio – spiega Luca Bonizzi - Dovremo quindi lavorare per suddividere nel migliore dei modi le restanti metrature. Noi come Confcommercio parteciperemo facendoci aiutare dai tecnici Iscom di Bologna, mentre Battazza farà fare a sua volta uno studio ad hoc. Al momento ci riteniamo soddisfatti perché abbiamo trovato un interlocutore disposto al dialogo e al confronto. Tengo a sottolineare infine che la nuova gestione Confcommercio dopo alcune problematiche è ripartita alla grande istituendo i ‘giovani imprenditori’, valorizzando le figure femminili e garantendo al territorio una presenza continua e costante”.

Anche il Sindaco Battazza esprime soddisfazione per l'esito dell'incontro “con un interlocutore qualificato e prestigioso quale la Confcommercio di Morciano” e sottolinea come “nonostante questa Amministrazione abbia ricevuto un'eredità ormai ingessata dalle decisioni di chi l'ha preceduta, non ci siamo arresi e, grazie anche alla ragionevolezza di una controparte disposta a darci credito, stiamo lavorando per apportare sostanziali miglioramenti; smentendo così con i fatti le chiacchiere di chi, dopo essere rimasto ‘allineato’ e silenzioso fino a ieri, oggi si è messo a fare della mistificante demagogia sulla vicenda Ghigi”.

< Articolo precedente Articolo successivo >