Sabato 05 Dicembre00:51:04
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Incidenti stradali: tanti nel riminese, anche con 'pirati'

Cronaca Rimini | 21:26 - 13 Luglio 2008 Incidenti stradali: tanti nel riminese, anche con 'pirati'

Numerosi incidenti stradali, alcuni anche gravi nel fine settimana riminese. Due 'pirati della strada' sono fuggiti dopo avere causato scontri ma sono stati rintracciati. Ventenni che avevano alzato il gomito. Intorno all'una a Riccione, all'incrocio tra la statale e via Veneto, uno scooterista è fuggito dopo aver tamponato una Lancia Y. Ma l'uomo a bordo della vettura è riusciuto a bloccare un amico del tamponatore. Poche ore dopo il giovane 'pirata', un poco più che maggiorenne riccionese, è stato svegliato dalla Polizia Municipale: era andato tranquillamente a letto. L'etilometro svelerà il motivo dello scontro e della fuga. Sempre la scorsa notte a Sant'Ermete, un giovane sammarinese a bordo della sua Ford Fiesta ha superato una moto con a bordo una coppia riminese, ma l'ha urtata e i due sono finiti a terra. Invece di soccorrerli l'automobista è fuggito, andando a casa di una conoscente e raccontando l'accaduto. L'amica lo ha convinto a tornare sul luogo dell'incidente e confessare la propria colpa alla Polizia stradale. Ha rischiato invece di essere presa a botte una donna che all'altezza della spiaggia del Marano tra Rimini e Riccione, dopo aver bevuto oltre il consentito, si è messa alla guida e ha danneggiato cinque auto e ferito un motociclista. Il tutto sabato sera poco prima di mezzanotte. Aveva 2,34 grammi di alcol per litro di sangue, quando 0,50 è il massimo consentito per legge. Gli automobilisti danneggiati e i tanti che hanno assistito alla scena volevano aggredirla: è stata 'salvata' dagli agenti della polizia municipale. Ma traffico bloccato sul lungomare fino alle 2 di notte. Sono poi gravi, in prognosi riservata, due ravennati vittime di uno incidente sulla via Emilia. Poco dopo mezzanotte, all'incrocio tra l'Adriatica e l'Emilia, la coppia, lui 52 anni, lei 48, stavano viaggiando a bordo della loro moto, una Harley Davidson, quando sono stati investiti da una Volkswagen Passat con a bordo una coppia che stava compiendo una inversione 'a u', in un punto vietato. Inevitabile l'impatto. I due ravennati hanno riportto entrambi un serio trauma cranico. Infine prognosi riservata per una belga di 48 anni ricoverata al Bufalini di Cesena: verso le 22,30, andava sulla sua bici a Montegridolfo. Ma su una discesa ha perso il controllo cadendo pesantemente. Le sue condizioni sono apparse subito gravi ai medici del Pronto soccorso che ne hanno deciso il trasferimento a Cesena.