Sabato 27 Febbraio05:16:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

In manette un tunisino per stupro e furto

Cronaca Rimini | 10:10 - 14 Febbraio 2008 In manette un tunisino per stupro e furto

Un tunisino complice di un furto e di un violento stupro, e' stato condannato ieri ad 11 anni dicarcere per violenza sessuale, rapina e porto abusivo di coltello. L'uomo assieme ad un complice di cui si sono perse le tracce, nel febbraio di due anni fa aveva costretto un cittadino slovacco a seguirlo in un peschereccio in zona porto a Rimini. Qui il ventenne era stato primapicchiato poi sodomizzato ripetutamente sotto la minaccia di un coltello. Pare che i due tenessero d'occhio il ragazzo e volessero vendicarsi per un diverbio avvenuto qualche ora prima a causa dei cani del cittadino slovacco. Dopo le ripetute violenze i due avevano anche rubato il cellulare del ragazzo e proprio grazie alle telefonate partite dall'apparecchio e' stato possibile risalire ad almeno uno dei due.

< Articolo precedente Articolo successivo >