Luned́ 01 Marzo05:00:52
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Gli americani amano Rimini, meta da non perdere

Turismo Rimini | 10:24 - 09 Gennaio 2008 Gli americani amano Rimini, meta da non perdere

Scoppia l'amore degli americani per Rimini: il New York Times in dicembre ha inserito la capitale della Riviera tra le 58 mete turistiche mondiali da non perdere. La città si trova al 28/o posto tra le località da visitare assolutamente, ed è preceduta in Italia solo dalla Toscana, al 19/o posto. Ma cosa c'é alla base di questa attrazione? Secondo il giornale Usa Rimini è da visitare perché è il luogo della nascita di Fellini, per le sue antichità romane, per l'hotel DuoMo firmato da Ron Arad (premiato l'anno scorso a New York come il miglior piccolo albergo del mondo dalla rivista Travel & Leisure), per la vivacità della vita notturna. Ovviamente la classifica del New York Times ha riempito di soddisfazione gli amministratori locali. Per il vice sindaco Maurizio Melucci è la rivincita di un'altra Rimini, quella su si sta lavorando: Fellini e la Domus del Chirurgo, la cultura e i grandi architetti. Ben contento che Oltreoceano scoprano le potenzialità di Rimini, Melucci non trascura tuttavia l'influenza dell'effetto dollaro: "gli americani, si sa, sono molto attenti ai prezzi, e noi siamo una meta accessibile". A far lievitare le quotazioni della città è stata anche l'inaugurazione del sito archeologico 'Domus del chirurgo', una 'piccola Pompei' nel cuore di Rimini. La notizia, ripresa da molti giornali stranieri, è stata al centro di un lungo servizio su un numero domenicale del Daily Telegraph. Che riporta anche la dichiarazione di Ralph Jackson, direttore della sezione romana del British Museum, secondo il quale quello di Rimini è il maggior ritrovamento di strumenti chirurgici di ogni tempo e luogo.

< Articolo precedente Articolo successivo >