Sabato 28 Novembre06:29:16
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Giornata del libro: biblioteca Rimini si presenta

Cultura Rimini | 08:27 - 23 Aprile 2008 Giornata del libro: biblioteca Rimini si presenta

A Rimini oggi si celebra la Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore promossa dall'Unesco: alle 17, nelle Sale antiche di via Gambalunga, sarà presentato il volume 'La Biblioteca di Rimini. Passato, presente e futuro della Biblioteca civica Gambalunga' a cura di Paola Delbianco, pubblicato dalla Soprintendenza per i beni librari e documentari dell'Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna nella collana 'Immagini e documenti', edizioni Clueb Bologna. Interverranno alla presentazione Stefano Pivato, assessore alla Cultura del Comune di Rimini; Rosaria Campioni, soprintendente per i Beni librari e documentari Ibacn Regione Emilia-Romagna; Marcello Di Bella, dirigente del Settore cultura del Comune di Rimini; Paola Delbianco, responsabile Fondi antichi della Biblioteca Gambalunga; Claudio Galli, docente di restauro architettonico dell'Università di Bologna; Giovanni Rimondini, storico dell' architettura. L'inziativa è promossa dall'assessorato alla Cultura del Comune di Rimini e organizzata dalla Biblioteca civica Gambalunga, in collaborazione con la Soprintendenza per i beni librari e documentari, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna. La pubblicazione segue una piccola esposizione tenutasi agli inizi dello scorso anno nella 'Galleria dell' immaginé della Biblioteca: erano in mostra le tavole di uno studio, un 'progetto preliminare generale' riguardante la fattibilità di un restauro e di una rifunzionalizzazione della Biblioteca Gambalunga, a partire dal recupero e dalla sua integrazione per connettere e conservare un radicamento secolare, per coniugarlo con le esigenze di sviluppo dinamico proprie di un organismo vivo e vitale. Il libro, nella prima parte, dopo una breve premessa introduttiva del direttore Marcello Di Bella, documenta il progetto con le 'Note di metodo sul tema del restauro e del riuso' di Giovanni Carbonara, 'La proposta progettuale: conoscenza e riuso' di Claudio Galli, e raccoglie un intervento di Liliana D'Alfonso dal titolo 'Edifici storici per biblioteche moderne'. La seconda parte, che si deve a Paola Delbianco, contiene un'appendice documentaria dedicata alle 'Origini della Biblioteca Gambalunga': viene pubblicata per la prima volta l' edizione critica del testamento di Alessandro Gambalunga, integrato dai suoi codicilli, dalla 'Memoria' di Michele Moretti, il primo bibliotecario designato dallo stesso Gambalunga e dall'inventario di Palazzo Gambalunga, redatto subito dopo la sua morte nell'agosto del 1619.