Mercoledý 23 Settembre21:25:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Fumata nera in prefettura per nuova sede Questura

Cronaca Rimini | 16:11 - 20 Maggio 2008 Fumata nera in prefettura per nuova sede Questura

'Fumata nera' per la nuova Questura di Rimini. Questa mattina scadeva l'ultimatum che la Prefettura aveva dato alla società costruttrice Da.Ma. per dare luogo al pre-contratto di affitto da 3,3 milioni di euro l'anno (il costruttore ne chiedeva invece 5,4 milioni). E la situazione non si è sbloccata. Ne ha dato notizia il presidente della Provincia di Rimini, Ferdinando Fabbri. "Con molto rammarico - commenta Fabbri - oggi l'incontro in Prefettura non è riuscito a sciogliere il nodo della nuova sede della Questura di Rimini. Anzi, l'atteggiamento di chiusura della società Dama, rappresentata dal signor Damerini, ha praticamente reso impossibile l'acquisizione da parte della Pubblica amministrazione della struttura edificata allo scopo. Concordo con la posizione del sindaco Alberto Ravaioli, che chiede al Ministero di procedere per vie legali per acquisire lo stabile e destinarlo così alla sua tipica funzione". "'Infine - aggiunge Fabbri - penso sia necessario valutare ogni altra iniziativa locale per rivedere radicalmente le previsioni urbanistiche di quell'area che comprendevano, come ben sappiamo, anche superfici commerciali e di servizio. Se quell'edificio non può essere destinato a nuova sede della Questura, certamente non otrà essere destinato ad alcun altro scopo". Adesso il prefetto Vittorio Saladino e il Questore Antonio Pezzano dovranno reperire al più presto una sede alternativa per gli agenti della Polizia di Stato riminese, che lavorano da anni in condizioni disagiate in locali malsani e angusti.