Giovedý 24 Settembre14:25:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Forza Nuova: Centro sociale Rimini, applicare legge Mancino

Cronaca Rimini | 09:18 - 28 Settembre 2007 Forza Nuova: Centro sociale Rimini, applicare legge Mancino

I giovani del Laboratorio sociale Paz di Rimini, chiedono "l'applicazione della legge Mancino (incitamento all'odio etnico, razziale e religioso) e della legge 645 del '52, per apologia di fascismo'', obiettivo, secondo l'accusa, dell'assalto ideato da un gruppo di militanti e simpatizzanti del movimento di estrema destra Forza Nuova, e sventato tre sere fa dall'intervento dei carabinieri.   Ieri nei confronti degli undici estremisti fermati, tra cui il responsabile provinciale del movimento Cesare Bonetti, si è svolta l'udienza di convalida dei provvedimenti restrittivi; la decisione del giudice è prevista domani. I giovani del 'Paz' hanno annunciato che "le persone fisiche che hanno subito attacchi o danneggiamenti di tipo fisico e morale si costituiranno parte civile durante il processo" (in febbraio contro il centro sociale erano state lanciate due molotov, che avevano provocato lievi danni alla recinzione dell'edificio, e in luglio erano state incendiate due auto parcheggiate nei pressi). Il 'Paz', che è attualmente sotto sgombero e che per questa sera ha promosso un'assemblea pubblica in città, rileva che "a Rimini da diverso tempo era presente un gruppo squadrista operante con scopi eversivi e per attuare attentati alle cose e alle persone.