Sabato 28 Novembre18:02:31
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Fiera Bologna: in attesa di Montezemolo

Turismo Emilia Romagna | 16:45 - 08 Maggio 2008 Fiera Bologna: in attesa di Montezemolo

"Montezemolo è persona pragmatica. Si farà capire". Bruno Filetti, presidente della Camera di Commercio di Bologna, azionista di rilievo delle Fiera di Bologna con oltre il 10%, è fiducioso che si scioglierà, forse già domani, in occasione del cda in programma alle 11, il rebus che riguarda Montezemolo, in scadenza quale presidente della Fiera insieme all'ad Michele Porcelli. Filetti, conversando con i giornalisti a margine della giornata dedicata all'economia bolognese, ha detto di "non avere cognizione" sulla disponibilità di Montezemolo a restare. In attesa che si chiarisca questo passaggio il presidente della Camera ha detto di non aver sondato gli altri soci pubblici (Provincia e Comune) cui spetta l'indicazione del presidente. "I passaggi inutili li evito", ha spiegato riferendosi al fatto che fino a quando non saranno chiare le intenzioni di Montezemolo, alla guida della Fiera da 10 anni, è inutile aprire il valzer delle consultazioni. Filetti anche oggi ha ribadito il suo favore all'ipotesi di un nuovo mandato per il presidente della Ferrari, che a giorni lascerà la poltrona di presidente di Confindustria. Anche Loretta Ghelfi, vice presidente della Camera e segretaria della Cna, oggi si è schierata per una riconferma di una figura "che può ancora creare valore. Ma la nomina è prerogativa dei soci pubblici - ha ricordato - e ci vuole la loro convergenza". Filetti ha riconosciuto che il cda di domani dovrà affrontare molte questioni (bilancio, governance, rapporti con Rimini, futuro del management, questione dello spin-off immobiliare, piano di sviluppo) ed alle 10 Montezemolo vedrà i soci privati in una preriunione (un impegno preso da tempo, ha spiegato Ghelfi). "Non è detto che si riesca a dirimerle tutte - ha detto Filetti - ma se c'é ragionevolezza si possono trovare egualmente delle soluzioni. Non credo che ci siano ragioni per andare allo scontro". Quanto all'ingresso della Regione nella compagine sociale di cui si parla da oltre un anno, Filetti è stato secco: "Tema congelato. Lo lascio lì". Il presidente della Camera non è voluto entrare nella questione che riguarda la nomina dell'ad (con l'attuale statuto è prerogativa dei privati). "E' una questione che riguarda una platea molto più ampia". Quanto alla cessione di 30 azioni della Finanziaria Bologna Metropolitana (azionista della Fiera) alla Regione, Filetti ha detto che non sarebbe opportuno "Se qualcuno lo considerasse un cavallo di Troia" per entrare appunto fra i soci della Fiera.