Venerdì 25 Settembre15:17:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Festival del mondo antico: programma di sabato 14/6

Eventi Rimini | 11:00 - 13 Giugno 2008 Festival del mondo antico: programma di sabato 14/6

Antico/Presente, Festival del mondo antico giunge alla sua terza giornata. Nel ricco programma che coinvolgerà Rimini e territorio sabato 14 giugno, spicca una ricostruzione di grande interesse, capace di suscitare l’attenzione intorno ad accadimenti antichi nei quali riecheggia la nostra contemporaneità. Alle ore 21.30, piazza Cavour a Rimini diventerà il forum in cui andrà in scena la simulazione di un processo penale romano del I secolo a.C.
 
Questa la vicenda: il cavaliere Sebazio è stato accusato dell’avvelenamento del socio Quinto Flacco, maturato in un clima di violenze legato allo smaltimento dei rifiuti nella Suburra, il quartiere popolare di Roma. È un delitto di “Res Nostra”, cui Flacco rifiutava di versare tangenti? O Sebazio è innocente e non affiliato all’organizzazione come si proclama, e Flacco è morto di un colpo apoplettico? Su questo caso, che sembra ambientato in una “Gomorra” del primo secolo, sarà la giuria popolare a pronunciarsi, decidendo se "absolvere" o "condemnare" l'imputato.

L’iniziativa, a cura di CNA.COM, è stata ideata da Giuseppe Giliberti, professore ordinario di Fondamenti del diritto europeo, e da Gianluca Sposito, avvocato docente di Argomentazione giuridica e retorica forense presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Urbino “Carlo Bo”. A presiedere la corte Antonio Ingroia, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Palermo. Partecipano Paolo Gengarelli, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Rimini, Giuseppe Giliberti, Gianluca Sposito, e Giorgio Tonelli, segretario dell’Ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna.

festival_del_mondo_antico_2006_009.jpg

La regia è di Claudia Delucca, mentre le scenografie sono affidate ad Alice Annibali. Interpreti della rappresentazione saranno Francesco Tonti, Marco Moretti, Giovanni Casadei e Simone Felici. In caso di maltempo, l’iniziativa avrà luogo presso il Teatro degli Atti di Rimini.

Dall’antica Roma a Troia. Nel pomeriggio, alle ore 17.00, presso il Giardino del Lapidario del Museo della Città, è previsto invece l’atteso appuntamento con Bettany Hughes, storica, divulgatrice scientifica e noto personaggio dei media britannici. L’”Alberto Angela” della BBC presenterà il suo famoso libro Elena di Troia. Dea, principessa, puttana, pubblicato nel 2005 e tradotto in italiano per Il Saggiatore l’anno scorso. Un volume, l’unico presente in letteratura a concentrarsi in maniera specifica sulla figura di Elena, capace di riscuotere in questi tre anni un’eco impressionante in diverse parti del mondo. A presentare l’incontro sarà Margherita Spinazzola.

copertina_festival.jpg

Le opportunità offerte dalla terza giornata del Festival non finiscono qui.

Per la serie “ricostruzioni”, due sono gli appuntamenti da non perdere. Alle 16.30 Giovanni Brizzi, docente di Storia romana all'Università di Bologna, condurrà il pubblico sui campi di battaglia che videro protagonista l’esercito greco, in L’esercito greco: mentalità ed evoluzione. L’incontro avrà luogo a Rimini presso la Corte degli Agostiniani e sarà curato dall’Associazione di ricostruzione storica e archeologica sperimentale Nike e Thanatos. 

Alle ore 18.30, presso l’Anfiteatro romano, i visitatori potranno conoscere da vicino Gli opliti greci e l’artigianato dei Romani. Sono previste visite guidate e incontri con gli archeologi Alberto Silvestri e Maria Cristina Vincenti. La situazione è stata curata dalle Associazioni di ricostruzione storica e archeologia sperimentale Nike e Thanatos e Legio XXX Ulpia Traiana Victrix.

Da non dimenticare, inoltre, il dialogo tra Maurizio Bettini, illustre filologo classico e collaboratore de La Republica, e Marcel Detienne, storico belga e antropologo del mondo antico, in particolare greco. L’argomento del confronto sarà Noi, i Greci e gli Antichi e avrà luogo alle 18.30 a Rimini, presso il Museo della città.

Per la sezione “Congedo di mezzanotte”, che dalla presente edizione chiude in bellezza la giornata del Festival, la Domus del chirurgo ospiterà, a partire dalle ora 24.00, “Al bar d’Eliodoro ovvero schedate voi le piante, io gli umani”, una piéce dedicata agli ironici e raffinati epigrammi composti da Beppe Fenoglio sul modello del grande poeta latino Marziale. Il progetto è di Simone Bruscia, organizzato dall’Associazione culturale Assalti al cuore, con la partecipazione di Gabriele Pedullà (critico letterario) e Daniele Maggioli (cantautore).

Programma completo: antico.comune.rimini.it