Mercoledý 02 Dicembre20:19:40
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Festa dell'Europa: in arrivo 400 ragazzi

ASCOLTA L'AUDIO
Eventi Rimini | 16:48 - 07 Maggio 2008

Quasi 400 ragazzi, molti da paesi Ue, sono attesi alla Festa dell'Europa, il meeting dei giovani del vecchio continente, a Rimini da venerdì a lunedì 12 maggio. La rassegna è stata presentata questa mattina in Comune dalla presidente della Assemblea legislativa della Emilia-Romagna, Monica Donini, con gli assessori alle politiche giovanili della Provincia di Rimini, Fabrizio Piccioni, e alle politiche ambientali del Comune, Andrea Zanzini. Gli altri enti coinvolti sono la Giunta regionale, la rappresentanza italiana nella Commissione europea e il Parlamento europeo. Oltre naturalmente a 30 scuole dell'Emilia-Romagna, dalle province di Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna, Parma, Piacenza e Reggio Emilia, con 70 insegnanti. Cuore della manifestazione, che mira alla reciproca conoscenza per sperimentare cosa significhi essere cittadini europei, sarà la Darsena San Giuliano dove ogni giorno si concentreranno le attività dei partecipanti. E, nell'anno europeo del dialogo interculturale (Aedi), la riflessione si focalizzerà sul dialogo interreligioso come strumento di promozione interculturale, oltre al dialogo interetnico e i diritti delle minoranze, la cittadinanza europea e il multiculturalismo. All'interno del meeting anche l'incontro fra le 10 regioni europee che hanno sottoscritto a Bruxelles (fra cui anche l'Emilia-Romagna) il protocollo sulla Cooperazione internazionale per le politiche giovanili. Tra le novità 2008 la 'Borsa della mobilita' giovanilé che mira all'integrazione scuola-lavoro con possibilità di stage in aziende europee, e il concorso per il migliore video-clip che sarà votato dalle stesse delegazioni studentesche. "Vogliamo ampliare - ha detto Donini - le occasioni, le esperienze e mettere in pratica i tanti progetti per i quali abbiamo lavorato. L'incidenza dell'Europa sulla nostra regione é forte e noi vogliamo aprirci all'Europa in una relazione di tipo orizzontale perché capire cosa vuol dire essere cittadini europei significa anche capire il contesto in cui devono inserirsi le politiche degli enti locali. E' un'occasione per uscire dalla crisi sociale, politica ed economica in atto e la festa è il frutto di un grande lavoro che si svolge lungo tutto l'arco dell'anno". 'Voglio anche sottolineare - ha concluso la presidente dell'assemblea regionale - che quello l'Emilia-Romagna è l'unico consiglio regionale che ha al suo interno una Antenna Europa, cioé una presenza fisica della Commissione Europea sul suo territorio".

Monica Donini presidente dell'assemblea legislativa dell' Emilia Romagna intervistata da Grazia Antonioli.

ASCOLTA L'AUDIO