Marted́ 22 Settembre02:23:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Fanno sesso in cattedrale, Vescovo dispone messa riparatrice

Cronaca Cesena | 21:02 - 02 Giugno 2008 Fanno sesso in cattedrale, Vescovo dispone messa riparatrice

Una messa riparatrice nella Cattedrale di Cesena, dopo che ieri mattina un uomo e una donna sono stati scoperti - e denunciati - mentre, durante la Messa delle 7, erano impegnati in un rapporto sessuale all'interno di un confessionale. Lo ha deciso oggi il Vescovo, monsignor Antonio Lanfranchi, invitando tutti i fedeli a partecipare al rito, "come riparazione al gesto sacrilego", venerdì alle 21. I protagonisti della vicenda (anticipata dal 'Corriere Romagna'), due 'dark' entrambi cesenati e incensurati, di 31 e 32 anni, sono stati scoperti dai carabinieri, chiamati da un fedele che stava assistendo alla funzione e che aveva sentito strani rumori e gemiti provenire da un confessionale. Quando i militari hanno tirato la tendina, hanno trovato i due impegnati in un rapporto orale e li hanno fatti uscire, senza che la funzione venisse interrotta. Nei loro confronti è scattata una denuncia per atti osceni in luogo pubblico, turbamento di funzione religiosa e atti contrari alla pubblica decenza. I due avevano forse partecipato nelle ore precedenti alla 'Notte bianca', che si è svolta tra sabato sera e le prime ore di domenica nella città romagnola: "Siamo atei - si sono giustificati con i carabinieri - per noi fare sesso in chiesa è come farlo in qualsiasi altro posto". In una nota la Diocesi ha espresso "tutta la sua costernazione per la gravissima violazione verso le persone e verso il luogo di culto. Si tratta di un atto che offende la comunità cristiana di Cesena-Sarsina, realizzato nel luogo che rappresenta il cuore di tutta la Chiesa locale. L'oltraggio, di notevole portata, denota uno squallore inqualificabile da parte di chi l'ha compiuto e una totale mancanza di rispetto verso le persone che ogni individuo dovrebbe avere, credente o non credente che sia".