Sabato 26 Settembre07:17:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Fa botte in parcheggio e muore, avversario si costituisce

Cronaca Rimini | 19:59 - 28 Maggio 2008 Fa botte in parcheggio e muore, avversario si costituisce

Si è costituito l'uomo ricercato per avere picchiato mercoledì scorso un riminese di 35 anni che poi è morto, forse per le conseguenze delle percosse. Si tratta di un operaio sardo di 35 anni, a Rimini per lavoro. La sua foto era stata diffusa dalla Polizia e lui si è riconosciuto durante il servizio di una tv locale. Si è rivolto ad un legale, l'avv. Gavino Massidda di Cagliari, che gli avrebbe consigliato di costituirsi. All'interrogatorio a cui è stato sottoposto dalla Squadra Mobile su incarico del Pm Luca Bertuzzi, l'operaio avrebbe collaborato senza reticenze. E' stato quindi denunciato per omicidio preterintenzionale.Il pestaggio era avvenuto mercoledì scorso attorno alle 19,20, nel parcheggio del supermercato Eurospin di Rimini. L'uomo si trovava lì insieme alla sua compagna per fare la spesa, ma la donna, una volta alla cassa, si era messa a litigare con un'altra cliente, anche lei accompagnata dal suo partner, pare per questioni di precedenza nella fila. Fuori le due avevano ripreso a lanciarsi accuse, così erano intervenuti i rispettivi accompagnatori ed era finita a botte. I due si erano poi separati, ma uno, Massimo Salvetti Morosi, 35 anni, poco dopo si era sentito male ed era morto all'ospedale. L' indagato, agli investigatori avrebbe detto di essersi solo difeso, ma avrebbe ammesso di avere sferrato alcuni calci all'avversario, e questi colpi potrebbero averne provocato la morte.Saranno comunque i periti a stabilirlo.