Sabato 19 Settembre05:50:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

EMERGENZA IDRICA, LIMITAZIONE AL CONSUMO DI ACQUA POTABILE

Cronaca Riccione | 19:57 - 27 Luglio 2007 EMERGENZA IDRICA, LIMITAZIONE AL CONSUMO DI ACQUA POTABILE

Alla luce dell’assenza di precipitazioni da un po’ di tempo a questa parte, per fronteggiare l'emergenza idrica il comune di Riccione invita tutti gli utenti di limitare il prelievo e il consumo dell'acqua derivata dal pubblico acquedotto, agli stretti bisogni igienico-sanitari e domestici. E’ vietato a tutti gli utenti del pubblico acquedotto, da oggi fino al 30 settembre 2007 :negli orari compresi dalle 08.00 alle ore 21.00, l'impiego dell'acqua per: il lavaggio di aree cortilizie e piazze, il lavaggio domestico di veicoli a motore; l' innaffiamento dei giardini, orti e prati. senza limite di orario il riempimento di piscine, fontane ornamentali, vasche da giardino e il funzionamento di fontanelle a getto continuo.
Il funzionamento di fontane pubbliche o private è consentito solo se dotate di apparecchiature per il ricircolo dell'acqua. Il funzionamento delle fontanelle è consentito solo se provviste del rubinetto di arresto.
E' escluso dalle sopraddette limitazioni, fino ad eventuali nuove disposizioni, il consumo di acqua oggetto di contratti di somministrazione per attività imprenditoriali e similari.E’ stato ordinato al gestore del servizio idrico integrato ed al gestore del servizio di manutenzione del verde pubblico di provvedere alla chiusura delle fontane ornamentali, non provviste del sistema di ricircolo, nonché delle fontanelle di erogazione prive del rubinetto di arresto, fino al 30 settembre 2007.Le inadempienze ai suddetti ordini e divieti saranno sanzionate a norma di legge nella misura compresa tra 25 Euro e 500 Euro, e che la sanzione sarà imputata in solido a chi risulterà avere titolo per disporre legittimamente del sito o dei siti dove tali inadempienze avranno luogo.