Venerd́ 27 Novembre15:23:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Elezioni: com'è la scheda elettorale e come si vota

Nazionale | 17:10 - 05 Aprile 2008 Elezioni: com'è la scheda elettorale e come si vota

Le schede elettorali che saranno consegnate agli elettori nelle consultazioni del 13 e 14 aprile contengono i contrassegni delle singole liste separate da uno spazio. Ma le liste alleate (in questo caso Pd e Idv da una parte, e Pdl e Lega Nord - oppure Pdl e Mpa - dall'altra) nella scheda, come prevede la legge, sono state unificate in un unico blocco, cioé due riquadri affiancati senza alcuna separazione. Anche in questo caso, però, per esprimere il proprio voto gli elettori dovranno apporre il segno solo su uno dei due simboli e non su entrambi i simboli della coalizione. Sia per l'elezione della Camera (scheda rosa) sia per l'elezione del Senato (scheda gialla), l'elettore deve esprimere il voto tracciando con la matita copiativa un solo segno (esempio, una croce o una barra) nel riquadro che contiene il contrassegno della lista prescelta. E' vietato scrivere sulla scheda il nominativo dei candidati e qualsiasi altra indicazione. Anche nel caso di liste collegate in coalizione, ha ricordato in questi giorni il Viminale, il segno va sempre posto solo sul contrassegno della lista che si vuole votare e non sull'intera coalizione