Giovedý 24 Gennaio10:34:04
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ecomondo: Vendola a Rimini per sinergie tra Ecomondo e Mediterre

Ambiente Rimini | 09:01 - 10 Novembre 2007 Ecomondo: Vendola a Rimini per sinergie tra Ecomondo e Mediterre

Sono allo studio possibili sinergie in materia di ambiente tra la Fiera Ecomondo di Rimini e l'iniziativa Mediterre organizzata a Bari nell'ambito della Fiera del Levante. Il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, accompagnato dall'assessore regionale all'Ecologia Michele Losappio, ha infatti incontrato oggi a Rimini il presidente dell'Ente Fiera, Lorenzo Cagnoni, e il direttore della Business Unit del polo espositivo romagnolo, Simone Castelli. Scopo dell'incontro - s'informa in una nota - è lo studio di eventuali forme di partnership e di collaborazione tra le due rassegne espositive, a cominciare da possibili sinergie in materia di ambiente e sviluppo sostenibile tra Ecomondo, in corso di svolgimento in questi giorni a Rimini, e la prossima edizione di Mediterre in programma agli inizi del prossimo mese di aprile 2008. Vendola ha illustrato a Cagnoni gli obiettivi della campionaria barese, "da sempre porta verso l'Oriente del Mediterraneo e i Balcani, in fase di rilancio sulla scena internazionale grazie anche al prossimo piano di ristrutturazione degli spazi e alla imminente legge di riforma del sistema fieristico locale mirante ad una progressiva privatizzazione del più importante polo fieristico regionale". Sulla possibile sinergia operativa tra Ecomondo di Rimini e Mediterre di Bari, Losappio ha ricordato che "ormai la rassegna biennale pugliese, che l'anno prossimo vedrà la sua 5° edizione abbinata al tradizionale appuntamento di primavera con Expolevante, è un punto di riferimento accreditato tra gli operatori del settore pubblici e privati, divulga e fa conoscere modelli di parchi e aree protette nel Mediterraneo concertati col territorio senza alcun pregiudizio o stereotipi negativi legati alla protezione del territorio". Cagnoni si è dichiarato "curioso e interessato - è detto nella nota - ad una ipotesi di collaborazione con la Fiera del Levante, soprattutto nel campo delle attività congressuali, annunciando per le prossime settimane l'arrivo a Bari di una delegazione tecnico-operativa per verificare le possibili partnership tra i due poli fieristici".