Luned́ 08 Marzo05:05:31
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Dopo 35 giorni di crisi nasce il nuovo governo

Repubblica San Marino | 10:22 - 28 Novembre 2007 Dopo 35 giorni di crisi nasce il nuovo governo

A 35 giorni dall'apertura della crisi, dalla scorsa notte San Marino ha un nuovo Governo, di centrosinistra. Con 35 voti favorevoli, la maggioranza composta da Partito dei Socialisti e dei Democratici, Alleanza Popolare, Sinistra Unita e Democratici di Centro ha approvato, in Consiglio Grande e Generale, il programma e la composizione del Congresso di Stato, i cui membri giurano stamani nelle mani dei Capitani Reggenti, Mirko Tomassoni e Alberto Selva. I voti contrari sono stati 23, provenienti da Partito Democratico Cristiano, Europopolari, Nuovo Partito Socialista, Noi Sammarinesi, Alleanza Nazionale, Sammarinesi per la Libertà e Partito dei Popolari (non votano i due Capitani Reggenti). Il nuovo Esecutivo vede la conferma di sette Segretari di Stato con le medesime titolarità: Fiorenzo Stolfi (Psd) agli Esteri; Valeria Ciavatta (Ap) agli Interni; Stefano Macina (Psd) alle Finanze; Tito Masi (Ap) all'Industria; Marino Riccardi (Psd) al Territorio; Francesca Michelotti (Su) alla Pubblica Istruzione; Ivan Foschi (Su) alla Giustizia. Antonello Bacciocchi (Psd) passa dal Lavoro al Turismo. Due i nuovi ingressi: Pier Marino Mularoni (Ddc) al Lavoro e Mauro Chiaruzzi (Psd) alla Sanità.

< Articolo precedente Articolo successivo >