Sabato 06 Marzo03:31:07
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Diocesi Rimini, 92% alunni a lezioni religione

Scuola Rimini | 10:35 - 29 Novembre 2007 Diocesi Rimini, 92% alunni a lezioni religione

Nella Diocesi riminese più di 36.000 studenti delle scuole statali si avvalgono dell'Irc, l' insegnamento della religione cattolica. Statisticamente 92 alunni su 100 partecipano alle lezioni di religione, un dato - rileva la stessa Diocesi con una nota - "superiore a quello nazionale (91,2%), interregionale (nord 85,9%) e regionale (83,7%). Il dato - commenta - è certamente positivo, anche se si deve segnalare un lieve calo 'percentuale' (- 0,7) rispetto allo scorso anno, in parte dovuto alle scelte di famiglie e giovani italiani di altre religioni, all'ingresso di alunni immigrati, provenienti da altre culture, ed anche purtroppo all'emergere di punte di 'disimpegno', in quanto troppo spesso l'alternativa all'ora di religione non è un percorso didattico- culturale, ma la fuoriuscita dalla scuola". Nelle scuole dell'infanzia (92,3%) della Diocesi di Rimini (che comprende anche comuni delle province di Forlì-Cesena e Pesaro-Urbino) c'é una leggera flessione, probabilmente per l' ingresso di bambini immigrati, mentre è sostanzialmente stabile il valore delle scuole primarie (94,6%) e delle medie inferiori (93,2%). In queste scuole l'ora di religione cattolica è scelta dalle famiglie: la percentuale elevata - sottolinea la Diocesi - rivela "che anche famiglie immigrate (la cui presenza si attesta per Rimini oltre al 10%), non appartenenti alla religione cattolica, scelgono l'insegnamento della religione cattolica stimando la qualità didattica e pedagogica degli insegnanti di religione. In non poche realtà si esprime, infatti, una reale attenzione e valorizzazione delle diversità culturali e religiose dei bambini e dei ragazzi". Nelle scuole superiori il dato degli studenti (88,6%) "é senz'altro positivo, considerando che i giovani, se non si avvalgono dell'Irc, possono svolgere altri percorsi o uscire anche da scuola. Esso supera il dato nazionale e, di quasi 15 punti, quello regionale e interregionale". "Questi risultati - commenta la Diocesi - sono senz'altro il frutto dell'intenso lavoro svolto da molti insegnanti di religione cattolica sacerdoti e laici, a fianco dei loro colleghi, in un continuo dialogo di carattere educativo con gli alunni e le famiglie. Questa attenzione verso il mondo della scuola è una delle caratteristiche che ha contrassegnato l' impegno della Chiesa riminese da molti anni, attraverso molteplici espressioni di vita cristiana e figure indimenticabili di insegnanti di religione (come quella di Don Oreste Benzi) e di sacerdoti e di laici impegnati nella scuola". A questo patrimonio si è riferito il Vescovo, mons. Francesco Lambiasi, in un incontro con gli insegnanti di religione, sottolineando che il risultato è anche una "responsabilità educativa" per tutta la Chiesa riminese.

< Articolo precedente Articolo successivo >