Marted́ 22 Giugno07:00:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Degradé: la moda “comoda” che non rinuncia ai particolari

Sport Emilia Romagna | 13:03 - 22 Maggio 2010 Degradé: la moda “comoda” che non rinuncia ai particolari

Un’esperienza ultradecennale nel settore dell’abbigliamento, una passione smisurata per la moda, ricerca costante del nuovo e dell’originale, professionalità e cordialità: è questa la formula vincente che ha decretato il successo di Marika Anastasia e Alessandro Cevenini, moglie e marito, titolari del brand Degradé.

<!-- /* Font Definitions */ @font-face {font-family:"Cambria Math"; panose-1:2 4 5 3 5 4 6 3 2 4; mso-font-charset:1; mso-generic-font-family:roman; mso-font-format:other; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:0 0 0 0 0 0;} /* Style Definitions */ p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal {mso-style-unhide:no; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; margin:0cm; margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; font-family:"Times New Roman","serif"; mso-fareast-font-family:"Times New Roman";} span.apple-style-span {mso-style-name:apple-style-span; mso-style-unhide:no;} span.apple-converted-space {mso-style-name:apple-converted-space; mso-style-unhide:no;} .MsoChpDefault {mso-style-type:export-only; mso-default-props:yes; font-size:10.0pt; mso-ansi-font-size:10.0pt; mso-bidi-font-size:10.0pt;} @page Section1 {size:612.0pt 792.0pt; margin:70.85pt 2.0cm 2.0cm 2.0cm; mso-header-margin:36.0pt; mso-footer-margin:36.0pt; mso-paper-source:0;} div.Section1 {page:Section1;} -->

L’azienda, con sede al Centergross di Funo di Argelato, dispone di un attrezzatissimo ed ampio showroom dall’ambiente moderno e confortevole.

Nello specifico, il nome “Degradé” significa letteralmente sfumature di colori, proprio come quelle protagoniste dei capi della linea. Leggeri, romantici e versatili gli abiti Degradé possono essere indossati con disinvoltura nella vita di tutti i giorni anche se, abbinati all’accessorio giusto, diventano perfetti per una serata importante.

I capi Degradé, inoltre, sono caratterizzati dalla sobrietà delle linee e da modelli destrutturati che possono indossare tutte, senza un vincolo di taglia: sono vestiti morbidi, dai colori raffinati e dallo stile “frizzantino” che piace soprattutto alle donne dai trent’anni in sù.

“Ho trasferito nel mio lavoro l’amore che ho sempre avuto per il colore e per le forme: questo è il mio contributo più importante all’interno del processo creativo”, racconta la signora Marika che, giorno per giorno, è riuscita a dar vita ad un magazzino pieno di rotoli di tessuti, in particolare di shantung, sete e cotoni recuperati in tutto il mondo. In pratica, ciò che dalle altre aziende viene considerato una debolezza, come l’esubero e lo spreco di tessuti, per Degradé rappresenta un punto di forza. “Non buttiamo via niente – spiega Marika – perché domani potrebbe tornarci utile. Siamo sempre in grado di reinventare i materiali e di farli tornare a vivere”.

Senza ombra di dubbio, il valore aggiunto del marchio Degradé consiste nel perseguire la ricerca del comodo senza rinunciare al bello: la donna Degradé infatti ha uno stile inconfondibile che le permette di sentirsi a proprio agio e al contempo di esaltare una femminilità non convenzionale ma sempre esclusiva.

 “La nostra è una moda – conclude la stilista – pensata per tutte le donne, non eccentrica: un concetto questo che faccio molta fatica a comunicare ai giovani stilisti che spesso credono che per farsi notare sia necessario proporre abiti particolari e il più delle volte immettibili. Nel nostro lavoro inoltre è necessario essere veloci, saper cogliere le ispirazioni del momento, anche se tutto ciò costa molta fatica. Nel pronto moda, in particolare, i ritmi sono davvero serrati, tanto che a volte tra l’idea e la sua realizzazione possono passare anche solo due giorni: se non fossimo animati da una grande passione, sarebbe davvero impensabile resistere!”.

Ufficio stampa Degradé

Federica Pagliarone

< Articolo precedente Articolo successivo >