Domenica 29 Novembre02:28:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Dc; nuove schede? In regione stampato 15per cento vecchie

Santarcangelo di Romagna | 15:27 - 04 Aprile 2008

"Non è vero quello che si legge sui giornali e cioé che ieri si è fermata la stampa delle schede elettorali. In Emilia-Romagna la Maggioli Editore ne ha stampate decine di migliaia, fronte e retro". E' la segnalazione del sen.Filippo Berselli, coordinatore di An Emilia-Romagna e n.2 in lista Pdl per le politiche al Senato. La Maggioli di Sant'Arcangelo di Romagna (Rimini) conferma: "Abbiamo stampato il 15% delle schede, fronte e retro", delle circa due milioni di schede elettorali per il Senato, quella che riguarda la Democrazia Cristiana di Giuseppe Pizza. A quanto si è potuto apprendere, la casa editrice romagnola, che tra Camera e Senato deve stampare cinque milioni di schede per l'Emilia-Romagna, aveva stampato circa il 10% del totale quando il 2 aprile, verso le 15, era arrivato il fax indirizzato dal Poligrafico a tutte le tipografie coinvolte e che disponeva di sospendere il lavoro, solo per il Senato. Ieri, nel pomeriggio, sarebbe invece arrivato un secondo fax del Poligrafico con l'indicazione di riprendere la stampa, anch'esso rivolto a tutte le tipografie. Poi in serata, quando era stato stampato il 5% circa delle schede senatorie dalla Maggioli, sono arrivate telefonate con la nuova indicazione di fermare la stampa del Senato, almeno per la parte interna delle schede, quella che riguarda i simboli di partito.