Gioved 23 Maggio02:18:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Dalla regione in arrivo 14 milioni per il turismo

Turismo Emilia Romagna | 09:50 - 14 Novembre 2007 Dalla regione in arrivo 14 milioni per il turismo

"In Italia c'é una grande confusione istituzionale in materia di turismo, l'unica cosa operativa che va avanti è il rifinanziamento dell'Enit". Lo ha detto l'assessore regionale al turismo Guido Pasi, intervenuto a Rimini alla presentazione del documento sulle 'Politiche del turismo', approvato dal consiglio provinciale. Pasi, stigmatizzando "questo quadro di riferimento vago che genera potenziali continui conflitti, a dispetto del fatto che esiste una competenza esclusiva delle Regioni in materia di turismo", ha annunciato che nel 2008 l'Emilia-Romagna destinerà al settore nuove risorse pari a 14 milioni di euro. Verranno confermati i finanziamenti 'storici' della legge 7 e verrà aumentata di circa 500 mila euro la quota regionale sui Piani turistici di promozione locale. Sarà inoltre rifinanziata per circa 4 milioni di euro la legge 40 sulle ristrutturazioni alberghiere. Altri 10 milioni arriveranno dai fondi europei per la competitività (che ammontano a 70 mln in sette anni). Pasi ha precisato che l'intenzione della Regione è quella di procedere non con un bando ma con una 'programmazione concertata', per realizzare un esperimento sulla riqualificazione urbanistica e sulla ricettività. Sarà questo l'argomento - ha concluso - all'ordine del giorno della prossima riunione del tavolo di coordinamento regionale. Marcella Bondoni, assessore al turismo della Provincia di Rimini, illustrando il documento, ha detto che due sono le scelte strategiche: sussidiarietà e responsabilità. Che ha spiegato in questo modo: è l'impresa che fa il turismo, mentre il sistema pubblico favorisce le condizioni perché l'impresa possa svilupparsi e innovarsi.

Nella foto l'assessore regionale al turismo Guido Pasi