Giovedý 25 Febbraio06:26:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Dal 9 febbraio Giorgio Gaber Cagli festival

Eventi Pesaro | 08:03 - 29 Gennaio 2008 Dal 9 febbraio Giorgio Gaber Cagli festival

Giorgio Gaber Cagli Festival: l’Italia dagli Anni ’60 ad oggi attraverso lo sguardo di Gaber; una ricognizione dal rock’n roll nella tv in bianco e nero, al teatro canzone dell’impegno sociale. Dal 9 Febbraio al 6 Marzo a Cagli verrà presentata tutta la produzione teatrale di Gaber attualmente in tournèe, una qualificata attività convegnistica sul “teatro d’evocazione” (quello incentrato su un attore monologante), un concorso nazionale, mostre inedite e videodocumentari. 
L’iniziativa è promossa da Istituzione Teatro Comunale di Cagli nell’ambito di Teatro Commission Marche che fa parte dell'Accordo di Programma Quadro delle Politiche Giovanili “Giovani. Ri-Cercatori di Senso” promosso dalla Regione Marche, Assessorato ai Beni e Attività Culturali e Politiche Giovanili.
Il progetto è organizzato da Centro Teatro Marche diretto da Massimo Puliani in collaborazione con Alessandro Forlani, con il patrocinio della Fondazione Gaber e con il sostegno dei Comuni di Cagli, Acqualagna, Cantiano, Banca Marche, Natura Srl e CNA Pesaro e Urbino.

In programma gli spettacoli di Giulio Casale (“Polli d’allevamento”, 16 Febbraio), Neri Marcorè (“Un certo Signor G”, 24 Febbraio), Eugenio Allegri (“Il dio bambino”, 6 Marzo) e videointerviste sull’allestimento di “Aspettando Godot” di Beckett nell’89 interpretato da un cast straordinario (Giorgio Gaber, Enzo Jannacci, Paolo Rossi e Felice Andreasi), letture da “Il Grigio” con Marco Florio, Giovanni Giangiacomi e Geoffrey Di Bartolomeo e il concerto per pianoforte in anteprima nazionale “Gabersuite: il punto G” di Stefano Vagnini.

Inaugura il Festival, sabato 9 Febbraio alle ore 18.00 presso la Galleria Comunale di Cagli, la mostra fotografica di Mario Dondero a cura di Vito Panico, prodotta per l’occasione, dal titolo: “Giorgio Gaber e i volti dell’Italia anni Sessanta” da Gaber a Sergio Endrigo, Enzo Jannacci, Maria Monti, Franco Fortini, Laura Betti, Gabriella Ferri”.
L’iniziativa sarà presentata da Luigi Minardi, Assessore alla Cultura della Regione Marche, e Italo Grilli, Presidente dell’Istituzione teatrale.

Nuove proposte e giovani artisti animeranno una due giorni no-stop di “Gaber Cabaret” a Cantiano ed Acqualagna (23 Febbraio e 2 marzo) tenuta dal gruppo Rari Ramarri Rurali e dal laboratorio “Far finta di essere sani” con gli attori della compagnia “La Pioletta”.

E’ stato inoltre istituito un “Premio Gaber” per tesi di laurea o progetti di studio multimediale sull’opera di Giorgio Gaber, con il patrocinio dell’Accademia di Belle Arti di Macerata (Ministero dell’Università e Ricerca). Il Premio è destinato ai giovani e a coloro che amano la "parola", l'ironia e la dialettica gaberiana. Una prima notizia: vi partecipa anche una laureata tedesca che sta traducendo la su tesi su Gaber in italiano, proprio per partecipare al concorso.

Tutte le informazioni e il regolamento sono sul sito giorgiogabercaglifestival.blogspot.com. e.mail: centroteatromarche@centroteatro.191.it

< Articolo precedente Articolo successivo >