Giovedý 03 Dicembre14:24:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Crossroads:mercoledì Gianni Coscia Quartetto Frescobaldi

Spettacoli Ravenna | 09:47 - 21 Aprile 2008

Mercoledì 23 aprile, Crossroads, il festival itinerante organizzato da Jazz Network e dall'Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, arriva al Teatro Rossini di Lugo (Ravenna) dove alle ore 21 il quartetto del veterano fisarmonicista Gianni Coscia proporrà il suo recente e ammirato progetto "Frescobaldi per Noi". Assieme a Coscia ci saranno strumentisti di valore come Fulvio Sigurtà (tromba), Dino Piana (trombone) ed Enzo Pietropaoli (contrabbasso). Il concerto è organizzato in collaborazione con la Fondazione Teatro Rossini di Lugo, nell'ambito di "Lugo Opera Festival". Biglietti: intero euro 12, ridotto 10.  

Le opere di Girolamo Frescobaldi (1583-1643) segnano l'alba della polifonia occidentale. Compositore rivoluzionario per i suoi tempi, ancora oggi i suoi temi e le tessiture armoniche sono un incanto per lo spirito e l'intelletto. "Frescobaldi per noi" è una insolita rivisitazione di alcune composizioni del musicista ferrarese. Il materiale contrappuntistico di partenza è presentato nella sua forma originaria ma con un diverso aspetto timbrico, legato agli strumenti dell'organico proposto da Gianni Coscia. La musica di Frescobaldi diventa poi fonte di ispirazione per l'improvvisazione e la creazione di nuovi temi stilisticamente variegati. In "Frescobaldi per noi" si ritrovano dunque accostate atmosfere rinascimentali, sottolineate dalla presenza degli ottoni, e spregiudicate improvvisazioni di sapore jazzistico su temi originali di Coscia. Gianni Coscia, il più celebre dei fisarmonicisti italiani, si muove da sempre a cavallo tra jazz, ricerca colta e musica popolare: un estro trasversale che nelle musiche di Frescobaldi trova un terreno ideale per la propria creatività. Il nuovo quartetto di Coscia è improntato alla massima originalità acustica: con il trombone di Dino Piana, un nome storico del jazz italiano, la tromba di Fulvio Sigurtà, un giovane talento italiano che si sta affermando sulla scena londinese, e il contrabbasso di Enzo Pietropaoli, tra i più versatili e affidabili della scena nazionale.