Sabato 27 Febbraio13:48:16
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Crisi Ghigi: Taormina, possibile comissariamento

Rimini | 08:58 - 30 Novembre 2007 Crisi Ghigi: Taormina, possibile comissariamento

"Nella migliore delle ipotesi il ministero potrebbe decidere per il comissariamento governativo che potrebbe garantire (come già fu fatto per Parmalat) un nuovo piano industriale, ammortizzatori sociali per i lavoratori che da cinque mesi non prendono lo stipendio, la ripresa dell' attività e il rispetto degli accordi di programma. Nella peggiore si liquiderebbe con la scomparsa dell'azienda". Lo ha detto il vicepresidente della Provincia di Rimini Maurizio Taormina sulla situazione dell' azienda Ghigi, dopo un incontro a Roma con il ministero delle Attività Produttive. Un incontro - spiega un comunicato - voluto dal sottosegretario per ascoltare le parti in causa e capire se vi possa essere una via d'uscita per la storica azienda del territorio riminese. A Roma anche una cinquantina di lavoratori. I rappresentanti del ministero hanno prima ascoltato gli amministratori della Ghigi e poi il vicepresidente Taormina e i sindacati. "Hanno accolto, pare, le richieste che abbiamo fatto - ha affermato ancora Taormina - Stiamo seguendo la crisi ormai da mesi e con l'attuale direzione crediamo di aver capito che non si vada da nessuna parte. Gli accordi sono saltati e per noi non é un' interlocutrice valida. Penso che lo stesso giudizio se lo sia fatto anche il sottosegretario. Ora speriamo che l'ipotesi che verrà scelta sia quella del commissario governativo e che si possa rilanciare l'azienda. Diversamente la Ghigi non esisterà più".

< Articolo precedente Articolo successivo >