Mercoledý 03 Marzo10:06:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Crisi Ghigi, il ministero convoca le parti

Attualità Rimini | 15:15 - 28 Novembre 2007 Crisi Ghigi, il ministero convoca le parti

La ricerca di una soluzione alla crisi del pastificio Ghigi passa ancora una volta per Roma. Il sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico, on. Marco Stradiotto, ha infatti convocato per domani nella capitale la proprietà, le organizzazioni sindacali e la Provincia di Rimini per una verifica della situazione. Dell’incontro, che si annuncia di particolare importanza, ha dato ieri comunicazione al Consiglio provinciale, il vice presidente Maurizio Taormina.

“Il nostro scopo è quello di cercare una via che consenta la ripresa dell’attività produttiva ed il pagamento degli stipendi che i lavoratori non percepiscono da cinque mesi”, ha sostenuto il vice presidente, senza ridimensionare la serietà di una situazione che nelle ultime settimane sembra essersi ulteriormente aggravata.

Taormina ha ripetuto che da tempo l’Amministrazione provinciale sta seguendo la vicenda Ghigi nell’intento di individuare uno sbocco alla crisi dell’azienda e di sostenere la causa dei lavoratori. “I funzionari del competente ministero – ha aggiunto il vice presidente – hanno compiuto una ispezione ed hanno potuto appurare le gravi condizioni aziendali”.
Condizioni che, al momento, non paiono autorizzare pronostici troppo ottimistici. 

Questione Ghigi a parte, quello di ieri è stato un Consiglio provinciale senza particolari acuti. Da segnalare l’annuncio del gruppo di Forza Italia di aver modificato la propria denominazione in “Forza Italia – verso il partito dei moderati e dei liberali”.

< Articolo precedente Articolo successivo >