Mercoledž 23 Ottobre06:22:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Crisi: azienda di San Giovanni in cassa integrazione

San Giovanni in Marignano | 11:16 - 17 Dicembre 2009

La Antonelli di San Giovanni in Marignano, nel Riminese, è in crisi: l'azienda, produttrice di bracci per calcestruzzo, occupa 80 lavoratori, ma il fatturato (oltre 20 milioni nel 2008) nel corso del 2009 è calato di circa il 70% e i dipendenti da agosto non prendono lo stipendio. La direzione aziendale ha incontrato una delegazione sindacale Fiom-Cgil. Dopo l'attivazione della Cig da ottobre 2008 a luglio 2009, alcuni investitori cinesi hanno preso contatti con la proprietà e ad agosto hanno rilevato il 60% del capitale azionario. L'operazione, conclusa alla fine dell'estate col Gruppo Xuzhou Bohui, e che ha portato alla modifica dell'assetto societario, sembrava un'opportunità per risollevare l'azienda, ma a tutt'oggi - denuncia la Fiom - l'unica cosa certa é che i dipendenti in attività attendono di ricevere gli stipendi da agosto. Per questo la proprietà cinese è stata informata dalla delegazione sindacale che con l'acquisizione dell'azienda si è assunta onore ed oneri, ed anche che "non ci saranno sconti rispetto alle legittime richieste dei lavoratori".
L'azienda si è riservata di rispondere, ma intanto - secondo la Fiom - "la situazione necessita del coinvolgimento di tutte le Istituzioni a livello comunale, provinciale e ministeriale".