Martedė 22 Settembre14:13:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Criminalità: sindaco Rimini, turismo falsa ogni statistica

Cronaca Rimini | 16:54 - 01 Giugno 2008 Criminalità: sindaco Rimini, turismo falsa ogni statistica

"Siamo alle solite, non mi stupisco più". E' il commento del sindaco di Rimini, Alberto Ravaioli, all'anticipazione dell'inchiesta del 'Sole 24ore', che definisce la città romagnola 'capitale del rischio' con 9.000 reati denunciati ogni centomila abitanti, quasi il doppio della media nazionale. Il 'solito' è il ragionamento secondo cui ogni statistica sul territorio riminese risulterebbe falsata dall' andamento oscillante della popolazione, che grazie al turismo arriva anche a un milione, dai circa 250.000 residenti effettivamente residenti in provincia. "Non capiscono nulla di statistica - afferma Ravaioli - Devono dividere almeno per due. Noi abbiamo 9 milioni di turisti l'anno, vogliono capirlo o no? E poi da noi c'é un numero di denunce dei reati altissimo rispetto ad altre zone perché teniamo bene la criminalità sotto controllo e la cittadinanza collabora". "Se parliamo di primati - aggiunge il sindaco - parliamo invece del fatto che siamo sempre i primi per la qualità dell'offerta, per la ricettività e per l'ospitalità, che fa star bene e divertire i nostri ospiti. Questo delle statistiche su Rimini è un accanimento ingiustificato. Come si fa a sostenere una cosa del genere? Noi peggio di Milano, Roma, Napoli? Ma andiamo! Non c'é scientificità in queste statistiche, e mi meraviglio del Sole 24Ore, che è un giornale serio".