Sabato 06 Marzo08:40:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Corruzione: arrestato un finanziere di Cattolica

Cronaca Cattolica | 10:55 - 27 Gennaio 2011 Corruzione: arrestato un finanziere di Cattolica

“Corruzione” è questa l’accusa per un ispettore della guardia di finanza che da ieri, 26 gennaio 2011, si trova ai domiciliari. Arrestato dai suoi stessi colleghi, il 46enne leccese da sei anni in servizio a Cattolica, avrebbe aiutato un evasore fiscale di Cattolica in cambio dell’affitto gratis per una sua amica. La vicenda, che risale al 2009, sarebbe nata quando il nucleo di Polizia Tributaria della Finanza di Rimini aveva iniziato ad indagare sull’imprenditore cattolichino. L’uomo, che aveva prelevato delle  cospicue cifre di denaro era monitorato dalle forze dell’ordine. I finanzieri riminesi però, a quel punto, avrebbero passato il caso ai colleghi di Cattolica per la precisione  al maresciallo indagato. Il 46enne avrebbe invece "chiuso un occhio” piu' volte sulle irregolarità economiche dell’imprenditore. Una controverifica delle forze dell’ordine riminesi e la denuncia della moglie per evasione fiscale dell’imprenditore, avrebbe poi fatto tornare tutti i conti. Il maresciallo, in cambio del silenzio, avrebbe ottenuto piccole somme di denaro e l’alloggio omaggio per una sua amica.  Per l’imprenditore edile 52enne, il tribunale di Rimini, ieri, ha disposto i domiciliari. Stessa pena per il finanziere, che in attesa di chiarire la sua pozione è stato sospeso dal servizio.

< Articolo precedente Articolo successivo >