Mercoledý 04 Agosto19:10:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coppa Italia: Il San Marino a caccia dell'impresa a Benevento

Sport Repubblica San Marino | 10:26 - 27 Marzo 2008

Il pensiero è tutto alla Coppa Italia. Smaltite le feste e archiviata anche la gara contro la Reggiana nel sabato pre-pasquale, adesso c’è solo il Benevento. Oggi pomeriggio (fischio d’inizio alle ore 14.30, arbitro Omar Magno di Catania) la squadra di mister Tazzioli affronterà al “Santa Colomba” i campani nel ritorno della semifinale. Novanta minuti che saranno particolarmente decisivi per il San Marino alla luce soprattutto del risultato nella gara dell’andata giocata all’Olimpico (1-1). Chi sta meglio, infatti, è proprio il Benevento che con il minimo sforzo è tornato a casa con il risultato migliore. L’autogol ad inizio partita di Mirko Taccola ha deciso in un certo senso una partita dominata dai titani che sono riusciti comunque a reagire immediatamente rimettendo la gara sui binari giusti grazie al gol messo a segno da Aragao (il terzo per il brasiliano). Ad avere la strada in salita è, dunque, il San Marino che è costretto a vincere oppure pareggiare con un risultato dal 2 a 2 in su. Impresa non semplice, ma nemmeno impossibile per gli uomini di Tazzioli che già domenica scorsa in campionato contro la vice capolista hanno dimostrato carattere da vendere. Per quanto riguarda la formazione anti-Benevento (squalificato per un turno Evangelisti), il tecnico toscano ha lasciato a casa Simoncini convocato per la partita dell’Under 21 contro la Serbia giocata ieri sera. Spazio, quindi, tra i pali a Dei che proprio al “Santa Colomba” ha i ricordi migliori. Con i campani nel 1998/1999 ha vinto un campionato e poi ci è rimasto altre tre stagioni. Dietro potrebbe toccare, invece, a Di Maio e Taccola centrali con D’Aniello e Florindo esterni come nella gara dell’andata. A centrocampo spazio nelle corsie laterali a Chiopris Gori e Aragao (anche se non è escluso l’utilizzo di Turchetta) con centrali Berardi e forse Capece, mentre in attacco spazio a Grassi e a Carruezzo. Intanto è già nota la prima finalista di Coppa. Il Bassano ha strapazzato la Reggiana per 3 a 0 dopo che gli emiliani all’andata si erano imposti 2 a 1. Le reti, tutte nella ripresa, portano la firma di Zubin, Lorenzini e Berrettoni.

Laura Casetta

< Articolo precedente Articolo successivo >