Marted́ 01 Dicembre21:43:23
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coop Adriatica chiama al voto per elezione rappresentanti

Attualità Emilia Romagna | 15:54 - 10 Aprile 2008 Coop Adriatica chiama al voto per elezione rappresentanti

Seggi aperti dal 14 al 24 aprile nei punti vendita per la designazione di 116 consiglieri su 221 candidati, suddivisi in 4 zone, che nel prossimo triennio porteranno la voce dei consumatori nella Cooperativa. “Se sei socio Coop non hai solo potere d’acquisto”: con questo invito a esercitare il diritto di eleggere i propri rappresentanti, dal 14 al 24 aprile tutti i soci sono chiamati alle urne nei punti vendita di Coop Adriatica. In Romagna si tratta di 236 mila persone, che potranno votare una “squadra” di 116 volontari: consiglieri e presidenti delle Zone soci della Cooperativa che, nel prossimo triennio, si impegneranno su iniziative a favore della solidarietà, dell’ambiente, dei consumi e della cultura, portando la voce di tutti i consumatori anche in Consiglio di amministrazione. “Si tratta – spiega il direttore delle Politiche sociali Marco Gaiba – di una straordinaria occasione di partecipazione democratica, un diritto per i soci Coop, che dell’impresa sono i proprietari”. In ogni negozio, insieme a schede e urne, saranno disponibili gli elenchi dei candidati e tutte le informazioni sulle modalità di voto. In tutto il territorio di Coop Adriatica - che copre anche il Veneto,  le Marche, l’Abruzzo e la provincia di Bologna –  sono quasi un milione i soci che potranno votare. A conclusione delle elezioni, saranno nominati complessivamente 407 consiglieri in 14 consigli di zona, tra gli 884 soci che hanno avanzato la propria autocandidatura dal 20 febbraio al 20 marzo. In Romagna sono stati ben 221 i soci che, autocandidandosi, hanno manifestando la propria volontà ad impegnarsi concretamente nella vita di Coop Adriatica. I consigli di zona sono 14: 4 a Bologna, 3 in Veneto, 4 in Romagna, 2 nelle Marche e 1 in Abruzzo. Coprono l’intero territorio di Coop Adriatica, con un numero di rappresentanti che varia dai 15 ai 35 ed è proporzionale al numero di soci di ogni area. I presidenti dei consigli di zona, anch’essi da eleggere nei prossimi giorni, entrano inoltre di diritto nella lista per la composizione del Consiglio di amministrazione della Cooperativa, in carica nei prossimi tre anni.