Luned́ 02 Agosto01:22:15
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Convegno per valorizzare la Linea Gotica

Eventi Emilia Romagna | 15:45 - 28 Marzo 2008

Un progetto culturale, storico ed insieme turistico per valorizzare la Linea Gotica, il sistema difensivo approntato dai tedeschi nella seconda guerra mondiale che bloccò il fronte sull'appennino emiliano-romagnolo fra l'inverno del 1944 e la primavera del 1945. Se ne parlerà domani a Castel D'Aiano, in un convegno promosso dal Gal dell'appennino bolognese e dalle comunità montane che ha come titolo "territori e memorie. Esperienze e progetti europei a confronto". Ai lavori infatti parteciperà l'eurodeputato tedesco Michael Kramer che nel 2002 ha lanciato il progetto per la valorizzazione dei 6500 km delle cortine di ferro dalla Finlandia ai Balcani. Un progetto riconosciuto dal parlamento europeo, che ha anche concesso un finanziamento e che ha visto le prime realizzazioni lungo il Danubio. L'idea è quella di approntare un progetto simile anche se a una scala più ridotta - ha spiegato Roberto Tedeschi, coordinatore del gruppo di lavoro dell'Uncem (unione delle comunità montane) - che possa coinvolgere le sei province della regione, da Rimini a Reggio-Emilia, nel cui territorio passava la Linea Gotica. La base del lavoro è il censimento avviato alla fine del 2006 su iniziativa delle comunità montane bolognesi (Samoggia, Alta e Media Valle del Reno, Santerno e Cinque Valli Bolognesi) del patrimonio esistente che comprende un itinerario lungo i crinali tra musei, archivi, cippi, lapidi, postazioni belliche, monumenti in gran parte ancora sconosciuti per la gran parte della popolazione. Al convegno che vedrà la partecipazione dell'assessore regionale alla cultura Alberto Ronchi e della presidente della provincia di Bologna, Beatrice Draghetti, si potrà ascoltare anche la testimonianza di Christel Trouvé della fondazione Topografia del Terrore cha ha sede a Berlino e del catalano Jodi Guixé, della Fondazione memoriale democratico di Barcellona.

< Articolo precedente Articolo successivo >