Mercoledý 03 Marzo21:59:54
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Conferenza dei sindaci: emergenza idrica

Attualità Rimini | 17:01 - 17 Gennaio 2008 Conferenza dei sindaci: emergenza idrica

Alla Conferenza dei Sindaci di oggi, il presidente Fabbri lancia un messaggio forte sull'emergenza idrica. Sulla situazione dell'approvvigionamento idrico la situazione resta preoccupante. Il volume dell'invaso di Ridracoli, grazie alle piogge dei mesi recenti, è salito a quasi 18,22 milioni di metri cubi, superiore a quello dello stesso periodo del 2007; invece, a causa del forte emungimento, il livello delle falde è peggiorato. Il rischio di ritrovarsi nei prossimi mesi, a fronte di eventuali precipitazioni scarse, in una nuova situazione di emergenza c'è. Il quadro nazionale e quello regionale non sono diversi, tant'è vero che il decreto sullo stato di crisi è stato prorogato fino al 30 giugno. La Provincia ha predisposto un ordinanza tipo che prevede nei 20 Comuni: il divieto di emungimento per 90 giorni dai pozzi domestici ed extradomestici con profondità superiore a 20 metri; il divieto di derivazione sempre per tale periodo dai corsi d'acqua Conca e Marecchia, tratto "Ponte Verucchio - intersezione con il ponte dell'Autostrada A 14" (deroga per "pubblica utilità" al Consorzio di Bonifica); di provvedere a inserire, nel termine di 1 anno, i misuratori di flusso delle portate emunte dalla falda, nei pozzi domestici ed extradomestici (costo sui 40-50 euro). Ovviamente, si dispone la deroga al divieto di emungimento esclusivamente per le imprese agricole e florovivaistiche che producono coltivazioni in ambienti protetti (serre, tunnel fissi e/o mobili) e per le aziende zootecniche.

< Articolo precedente Articolo successivo >