Domenica 28 Febbraio23:09:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Caviagro-Angels, il prepartita di Padovano

Sport Santarcangelo di Romagna | 15:29 - 28 Gennaio 2011 Caviagro-Angels, il prepartita di Padovano

Sotto con Cavriago, pronti ad affrontare una trasferta che definire dura è usare un eufemismo. I motivi sono tanti e partono da quanto visto all’andata per arrivare alle condizioni attuali degli Angels. Il gruppo soffre un po’ dei classici mali di stagione, come rivela coach Massimo Padovano.

«Palermo e Pesaresi sono alle prese coi postumi dell’influenza, Silimbani e Meschino non sono al meglio e così anche Broglia. Tante piccole cose che, accumulate, ci portano a dire che non siamo certo nel nostro periodo di massima forma».

Come sta Rivali?
«Un po’ più indietro della prima volta che è rientrato per freschezza e reattività, ma sta recuperando».

Nel preparare il march con Cavriago, quanto avete ricordato i 40 minuti dell’andata?
«Beh, quella è una partita che ci ricordiamo emotivamente e tecnicamente. Abbiamo rivisto le cose sbagliate e sto cercando di far sorgere nei ragazzi orgoglio e voglia di rivincita. Peraltro so che questi giocatori hanno orgoglio e lo dimostreranno».

Cavriago è la stessa vista nel girone d’andata?
«Più o meno sì: tosti, rognosi e capaci di exploit importanti come dimostrano le vittoria in casa nostra e di Marostica. Poi capita anche che segnino 55 punti e perdano a Caorle (nell’ultimo turno) ma sappiamo già che sarà durissima. Per loro questo incontro può rappresentare l’ultima chance per avvicinarsi al treno playoff e non vorranno lasciarsi sfuggire l’occasione. Massima attenzione, dunque».

< Articolo precedente Articolo successivo >