Luned́ 30 Novembre03:08:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Carlton Myers con i ragazzi del Milan Camp di Cattolica

Sport Cattolica | 08:31 - 09 Luglio 2008 Carlton Myers con i ragazzi del Milan Camp di Cattolica

L’asso della Scavolini ha scherzato con i piccoli e ha risposto a tutte le loro domande

Un’altra bella sorpresa per i piccoli calciatori del Milan Junior Camp di Cattolica. Dopo Paloschi, Ambrosini e Costacurta, questa mattina, martedì 8 luglio, ha fatto loro visita un grande campione del basket nostrano: Carlton Myers.

myers2.jpg

Il fuoriclasse della Scavolini Pesaro ha portato una ventata di allegria sul campo di allenamento dello stadio Calbi. Dapprima Myers ha scherzato con i ragazzi e ha celato la sua vera identità, sfruttando l’effetto sorpresa del suo arrivo e la giovane età dei suoi interlocutori. Svelato finalmente chi fosse, il riminese ha raccontato il suo percorso dentro il mondo dello sport agonistico, iniziato relativamente tardi, all’età di 15 anni.

Il cestista ha poi sottolineato l’importanza dello spirito di sacrificio, essenziale in qualunque sport per ambire ai risultati più alti. “Gattuso – ha sottolineato Myers - è un esempio straordinario di come la grinta, la volitività e il lavoro sul proprio fisico possano portare un uomo a diventare un grande campione. Anch’io ho dovuto impegnarmi moltissimo e, mentre i miei amici andavano al mare, io rimanevo al campo ad allenarmi”.

Nella foto, Carlton Myers con i bimbi e i tecnici rossoneri.